• Home »
  • Sport »
  • TRE BOATI AL PROVINCIALE, IL TRAPANI BATTE IL CROTONE E VA AVANTI PER I PLAY OFF

TRE BOATI AL PROVINCIALE, IL TRAPANI BATTE IL CROTONE E VA AVANTI PER I PLAY OFF

TRAPANI-CROTONE 3-0 (primo tempo 1-0)

Reti: Perticone 42’, Scognamiglio 20’st, De Cenco 31’st

TRAPANI: Nicolas, Perticone (34’st Daì), Pagliarulo, Scognamiglio, Fazio, Eramo, Scozzarella, Coronado, Rizzato, Petkovic (39’st Ciaramitaro), Citro (28’st De Cenco). A disposizione: Fulignati, Basso, Raffaello, Cavagna, Montalto, Torregrossa. All. Serse Cosmi

CROTONE: Cordaz, Yao, Ricci, Balasa, Di Roberto (14’st Budimir), Ferrari, Palladino (38’st Delgado), Barberis, Salzano, Modesto, Sabbione (9’st Capezzi). A disposizione: Maniero, Stoian, Claiton, Cremonesi, Torromino, Garcia Tena. All. Ivan Juric

Arbitro: Daniele Martinelli di Roma 2

Assistenti: Marco Chiocchi di Foligno e Francesco Disalvo di Barletta

Note: Ammoniti Pagliarulo, Scozzarella nel Trapani – Sabbione, Ferrari, Barberis nel Crotone; Recuperi: 1’pt-0’st; Corner: 5-0; Spettatori: 6.595

 

All’ottavo minuto il Trapani rischia grosso. Nicolas svirgola un disimpegno e consegna la palla a Ricci ma il suo pallonetto, forse affrettato perchè avrebbe avuto campo a disposizione, finisce fuori. I granata si scuotono contro un Crotone forte e ben messo in campo. Al 12′ Nicolas rilancia, Petkovic spizza di testa e lancia Citro che non riesce però a colpire la porta avversaria. Sale in cattedra Petkovic che al 20′ ci prova di destro ma non trova lo specchio della porta. Al 27′ ci tenta di sinistro ma strozza il tiro. Ancora Petkovic al 37′ di destro con il pallone che viene deviato in calcio d’angolo. Il Crotone prova a sfondare sulla sinistra e più di una volta mette sotto pressione i granata che però non mollano mai la presa e riescono a tenere testa alla capolista. Di Roberto e Palladino tengono la tensione alta, ma Nicolas non rischia più di tanto. Al 42′ il boato del Provinciale. Petkovic si procura una punizione con il suo gioco di gambe. Batte Scozzarelle che pennella il pallone sulla testa di Perticone che mette la palla in rete di testa. Il Trapani passa in vantaggio e prende sempre più forza e consapevolezza dei suoi mezzi. Si va negli spogliatoi con una gara che si mette bene per i granata. Palla al centro per l’avvio del secondo tempo e Petkovic rischia di fare il miracolo. Prende la palla e salta tre avversari come birilli, mette la palla in area per l’accorrente Coronado che finisce schiacciato tra due difensori del Crotone ma per l’arbitro Martinelli non c’è nulla di irregolare. Il Crotone risponde con Palladino ma il suo tiro va fuori. al 13′ Pagliarulo non trova la porta da solo in area di rigore. Il suo colpo di testa si perde sul fondo. Ancora Palladino ma Nicolas è pronto e para. Al 20′ il secondo boato del Provinciale. Angolo di Scozzarella, colpo di testa di Fazio che sembra gol ma la palla rimane a pochi metri dalla linea di porta, arriva Scognamiglio di sinistro e mette a segno il suo ottavo gol stagionale. Il Crotone accusa il colpo e la sua manovra non è più fluida come nel primo tempo dove avrebbe potuto fare di più e meglio. Al 29′ Cosmi mette in campo De Cenco al posto di Citro. Ed ha ancora una volta ragione il mister granata, due minuti dopo il brasiliano ruba palla sulla trequarti s’invola verso la porta centralmente, i suoi due compagni che hanno seguito l’azione rimangono larghi portandosi dietro gli esterni del Crotone e l’attaccante brasiliano arrivano al limite dell’area non ci pensa una sola volta e con un sinistro a giro fa esplodere il Provinciale per la terza volta. Poi è soltanto Trapani che amministra la partita. Il Crotone prova a scuotersi con Budimir ma la squadra di mister Juric non ci crede più ed attende soltanto il triplice fischio finale che arriva senza minuti di recupero. Il Trapani arriva a quota 70 punti. E’ il miglior Trapani da quando milita in serie B. Una squadra solida che sa fare girare palla quando serve e che ha in Petkovic il suo valore aggiunto. Il fantasista croato “accende” la sua squadra. Sa difendere palla e nell’uno contro uno è quasi sempre micidiale. Ma è tutta la squadra ad essere cresciuta nella seconda parte del campionato. E’ sempre più la squadra di Cosmi perché in campo si vedono e si registrano gli insegnamenti del mister umbro. Il Trapani non si tira mai indietro. Ha già raggiunto il traguardo storico dei play off. Venerdì prossimo a Bari si gioca una delle posizioni di vertice nella griglia dei play off. E’ una squadra che, a tratti, gioca a memoria e quando può prova a fare girare la palla di prima. E’ sicuramente un po’ più stanca di qualche partita fa ma rispetto a tante altre squadre è ancora in grado di tenere il ritmo per tutta la gara.

Quarantunesima giornata serie B

Trapani-Crotone 3-0

Perugia-Pro Vercelli 1-2

Ascoli-Livorno  1-3

Brescia-Bari 2-3

Cagliari-Salernitana 3-0

Cesena-Novara 1-0

Latina-Vicenza 2-1

Modena-Pescara 2-3

Virtus Entella-Avellino 4-0

Virtus Lanciano-Ternana 1-1

Como-Spezia (domani ore 17,30)

CLASSIFICA: Cagliari 80 punti (serie A), Crotone 79 (serie A), Pescara 71, Trapani 70, Bari 68, Cesena, Spezia 65, Entella 64, Novara 62, Perugia, Brescia 54, Ternana 50, Avellino 49, Vicenza 48, Pro Vercelli, Ascoli 46, Latina 45, Modena, Salernitana 42, Livorno 41, Lanciano 40, Como 30 (Lega Pro)

Quarantaduesima giornata serie B (20 maggio ore 20,30)

Bari-Trapani

Avellino-Cesena

Crotone-Virtus Entella

Livorno-Lanciano

Novara-Modena

Pescara-Latina

Pro Vercelli-Cagliari

Salernitana-Como

Spezia-Ascoli

Ternana-Brescia

Vicenza-Perugia

Commenti

commenti