TRAPANI, IL CONSIGLIO ALLE PRESE CON IL NUOVO GETTONE DI PRESENZA

Il consiglio comunale di Trapani si riunirà nel pomeriggio alle 18. Nell’ordine del giorno suppletivo sono stati inseriti due atti deliberativi che segneranno politicamente la seduta e la stessa sessione d’aula. Il via libera alla convenzione tra il Comune ed il Libero Consorzio consentirà ai due enti di utilizzare lo stesso segretario generale. Si tratta di Giuseppe Scalisi che è a capo della burocrazia dell’ex Provincia. L’aula sarà poi chiamata ad occuparsi del gettone di presenza. E’ necessario adeguarsi alla nuova normativa, prendendo atto che la verifica di parametri, percentuali e di altri aspetti tecnici definisce il nuovo gettone di presenza in 34,16 euro a seduta di consiglio o di commissione. I consiglieri, comunque, non potranno superare il 30% dell’indennità del sindaco. Si tratta di una linea di confine invalicabile che pone ogni singolo rappresentante di fronte ad una soglia massima di poco più di 1.500 euro al mese da sostanziare con le presenze in aula e nelle commissioni. Ma è anche evidente che la “leggerezza” del gettone difficilmente consentirà ai consiglieri di raggiungere la quota massima. Il confronto con la precedente consiliatura è quanto mai efficace per far emergere le novità sostanziali che riguardano il gettone di presenza. Nella consiliatura 2012-2017 il gettone era di 87 euro a seduta per 30 consiglieri. Se, com’è ampiamente prevedibile, il nuovo consiglio approverà il relativo atto deliberativo certificherà la riduzione a 34,16%. Un altro dato è quello che fa riferimento ai lavori consiliari e di commissione per ogni mese di attività amminitrativa. Nel consiglio 2012-2017 – in un mese – le sedute di consiglio e di commissione difficilmente superavano quota 24. Numeri che porterebbero il compenso mensile a poco piùdi 785 euro e con il limite massimo di 1.500 euro, pari al 0% dell’indennità del primo cittadino (4.734,10 euro al lordo). Nella precedente consiliatura il limite massimo era di 1.779 euro con un gettone a seduta di 87 euro. Gettone che era stato aumentato – tra mille polemiche – da 66 ad 87 euro.

Commenti

commenti