CAMPOBELLO DI MAZARA, ARRESTO PER TENTATO OMICIDIO

Massimo Pellicane se l’è andata a cercare. Ed ora si trova in carcere, a San Giuliano, con l’accusa di tentato omicidio. L’hanno fermato i carabinieri della Compagnia di Campobello di Mazara, allertati dalla sua vittima. Il 37enne ha infatti tentato più volte di aggredire un uomo, anche in loro presenza. Durante un servizio di controllo del territorio ha registrato la testimonianza dell’uomo aggredito. Era passato davanti all’abitazione del Pellicane che aveva tentato di colpire l’auto dell’uomo con mattone in tufo. Colpo andato fortunatamente fuori bersaglio. Mentre l’uomo stava raccontando tutto ai carabieri, Pellicane, sopraggiunto alle sue spalle tentava di colpirlo con un pugno in testa. La vittima riusciva a schivare il colpo solo parzialmente e grazie all’aiuto dei carabinieri. Pellicane provava a colpirlo ancora una volta ma l’uomo riusciva a difendersi alzando il braccio a protezione del capo. Da qui la sua reazione che veniva bloccata dai carabinieri. Nel frattempo Pellicane si allontanava dirigendosi verso la sua abitazione, ma veniva raggiunto dai carabieri che non potevano far altro che arrestarlo.

PELLICANE_MASSimo

Massimo Pellicane

 

 

 

Commenti

commenti