MARSALA, AVEVA RAGIONE LA REGIONE. 21 SEGGI ALLA COALIZIONE GRILLO

15 Ottobre 2020

La ripartizione dei seggi della Regione era quella giusta rispetto alle verifiche “locali”. La vittoria del sindaco Massimo Grillo, in termini consiliari, è dunque ancora più schiacciante. Avrà infatti al suo fianco 21 consiglieri su 24. In particolare, 3 dell’Udc (Alagna, Milazzo, Accardi), 3 di “VIA-Psi (Orlando, Marino, Gerardi), 3 di Liberi (Milazzo, Cavasino, Pugliese), 3 di Progettiamo Marsala (Giacalone, Titone, Di Pietra), 2 di Un’Altra Marsala (Fernandez, Bonanno), 2 di Forza Italia (Sturiano, Martinico), 2 di Noi Marsalesi (Alagna, Coppola) 2 di Fratelli d’Italia (Ferrantelli, Genna), 1 di Marsala al VIA (Vinci). All’opposizione due seggi conquistati sul campo, Fici per Cento Passi e Passalacqua per Marsala Europea ed uno di diritto per il miglior candidato sindaco sconfitto, l’ex primo cittadino Alberto Di Girolamo. La prima seduta consiliare sarà convocata dal presidente uscente Enzo Sturiano e presieduta dallo stesso presidente come consigliere anziano, in quanto più votato con oltre 1.000 preferenze. Sturiano è in corsa per la riconferma anche se dovrà vedersela con Pino Ferrantelli e con le velleità del rieletto consigliere Gerardi.