• Home »
  • Sport »
  • SPEZIA-TRAPANI 2-4, ANNIENTATA LA SQUADRA DI MISTER ITALIANO. DOPPIETTA DI PETTINARI

SPEZIA-TRAPANI 2-4, ANNIENTATA LA SQUADRA DI MISTER ITALIANO. DOPPIETTA DI PETTINARI

Trapani fantastico. Annichilisce lo Spezia di mister Italiano che ora rischia la panchina. Vittoria d’autorità per 4-2. Granata sempre avanti. Mister Baldini gioca con il 4-3-1-2 e si ritrova i due attaccanti, Nzola e Pettinari, in forma smagliante. Trapani, sempre pericoloso, al 3′ Aloi lancia in area Nzola che colpisce di sinistro ma il portiere dello Spezia ci mette la mano e devia la palla indirizzata in rete. Al 6′ gran punizione di Taugourdeau e palla in angolo. Al 9′ la squadra di Italiano prova a rispondere con Gyasi che si mangia un gol già fatto su una pennellata di Ragusa, palla alta sulla traversa. Tanto gioco a centrocampo, ma al 19′ arriva il gol di Nzola. Si può dire che si tratta ormai di un gol alla Nzola. Segue il passaggio arretrato sul portiere Krapikas che sbaglia il tocco. L’attaccante granata ci mette il piede e mette la palla in rete. Al 20′ ancora Gysai tira alto in area di rigore. Al 25′ ancora Spezia con Mora che colpisce al volo di sinistro in area di rigore ma Carnesecchi è pronto a para sicuro. Al 28′ cross di Del Prete ma Luperini non riesce ad anticipare il suo diretto avversario. Al 35′ il Trapani raddoppia proprio con Luperini. Disimpegno di prima di Del Prete, Pettinari mette in area di rigore, il centrocampista granata arriva da dietro ed anticipa due difensori dello Spezia e mette la palla in rete con il piattone. Italiano quasi in preda di una crisi di nervi. Lascia al suo secondo le istruzioni dalla panchina. Lo Spezia si aggrappa a Ragusa ed accorcia le distanze al 38′. Centrocampo granata bucato in velocità, diagonale di Ragusa che Carnesecchi non riesce a deviare. Al 40′ Trapani corsaro, cross di Del Prete, Pettinari entra in area e fa passare la palla tra le gambe di Krapikas. Il Trapani tiene a distanza lo Spezia. Al 45′ Taugordeau prova l’eurogol da centrocampo. Il portiere dello Spezia e fuori dai pali e riesce a salvare sulla linea. Due minuti di recupero e poi tutti negli spogliatoi. Il secondo tempo comincia con un doppio cambio di mister Italiano: Bartolomei e Ricci dentro per recuperare la gara. Ma al 48′ il Trapani ha il colpo del Ko con Moscati che si trova a tu per tu con Krapikas ma il portiere dello Spezia riesce a deviare la palla. Al 56′ Maggiore ci prova dal limite, fuori di poco. Al 60′ capolavoro di Pettinari che fa doppietta e porta il Trapani a quota 4, con un’azione da autentico bomber. Entra in area di rigore dalla destra e castiga Krapikas con un tiro sotto la traversa. Al 70′ Tulli prende il posto di Pettinari. Al 73′ la squadra di mister Italiano accorcia le distanze su punizione con Bartolomei. All’80’ Colpani al posto di Aloi. All’85’ ed all’87’ Federico Ricci prova a riaprire la partita ma Carnesecchi dice sempre no. All’88’ Fornasier per Scognamillo che si era fatto male alla testa in uno scontro in area di rigore granata. L’arbitro concede 5′ di recupero ma il Trapani controlla e lo Spezia non è mai pericoloso. Una vittoria netta, meritata, da parte dei granata. Baldini cambia qualcosa e sono tutte mosse vincenti. Italiano invece non riesce ad azzeccarne una e la sua squadra sprofonda. Doveva essere una stagione d’alta classifica ed invece lo Spezia ha gli stessi punti del Trapani che ha cominciato più che male il campionato. La squadra granata offre calcio di qualità, con fraseggi, gioco di prima, verticalizzazioni improvvise. Davvero un bel calcio che rincuora dopo tante, troppe delusioni.

Commenti

commenti