EX PROVINCIA, SOLUZIONE PER EVITARE I DOPPI TURNI. IN GIOCO ANCHE LA REGIONE

La soluzione c’è. Ora sarà necessario metterla in pratica. Dopo un tavolo tecnico in Prefettura lo spauracchio dei doppi turni per il prossimo anno scolastico dovrebbe essere scongiurato. Gli studenti delle medie superiori non subiranno al danno di scuole non certo al meglio, anche la beffa di dover andarci anche di pomeriggio. La soluzione porta la firma del Libero Consorzio Comunale. Il piano predisposto dal commissario Raimondo Cerami prevede di collocare la maggior parte degli istituti scolastici coinvolti in edifici di proprietà provinciale, comunale o con affitti ridotti prima dell’inizio del prossimo anno scolastico. Per le restanti scuole, ovvero: ITC “Garibaldi” di Marsala, ITI di Marsala, Istituto Alberghiero di Mazara del Vallo e Istituto “Bufalino” di Trapani, gli affitti dovrebbero essere pagati dalla Regione. Il sindacato – Cgil, Cisl e Uil – ha partecipato al tavolo tecnico ed i suoi tre segretari provinciali Filippo Cutrona, Leonardo La Piana ed Eugenio Tumbarello ha voluto manifestare il loro moderato ottimismo, chiarendo alcuni aspetti del piano che rimandano alla responsabilità della Regione: “Il capo di gabinetto dell’Assessorato regionale alla Pubblica Istruzione Antonio Valenti si è impegnato a rappresentare all’assessore la necessità di mettere a disposizione le somme per i quattro istituti che non rientrano nel piano, in modo tale da evitare eventuali doppi turni. Il Prefetto, nel dichiararsi fiducioso per la soluzione così rappresentata, ha impegnato gli attori del tavolo ad essere presenti ogni qualvolta ce ne fosse necessità ad un tavolo tecnico permanente che tratti di scuola”

Commenti

commenti