ARS, DISEGNO DI LEGGE GRILLINO PER IL VOTO CON IL “TAGLIANDO”

La scheda elettorale con il “bollino”. Per certificarne l’autenticità senza però mettere sulle tracce dell’elettore. Un sistema di controllo della regolarità del voto che il Movimento Cinquestelle intende standardizzare con una legge. Da qui la proposta della della deputata regionale Roberta Schillaci. Un vero e proprio “tagliando antifrode”. E’ la stessa parlamentare grillina a spiegare il suo disegno di legge: “Si tratta del metodo per contrastare la contraffazione delle schede elettorali già utilizzato alle Politiche del 4 marzo 2018. Un semplice tagliando applicato sulla scheda che la rende unica e identificabile come autentica, senza però consentire di tracciare o riconoscere l’elettore. Così si rafforza la regolarità del voto e ci mette al riparo da manipolazioni esterne. Vogliamo adottare sistematicamente questa misura anche in Sicilia per le elezioni regionali e comunali future. Con questo metodo renderemo il voto più sicuro e speriamo un po’ più libero. Sono certa che tutte le forze politiche saranno d’accordo con questa norma di trasparenza e di buon senso”.

Commenti

commenti