• Home »
  • Sport »
  • VIRTUS FRANCAVILLA-TRAPANI 2-0, LA CAPOLISTA LECCE E’ PIU’ LONTANA. FURLAN PARA UN RIGORE

VIRTUS FRANCAVILLA-TRAPANI 2-0, LA CAPOLISTA LECCE E’ PIU’ LONTANA. FURLAN PARA UN RIGORE

Virtus Francavilla-Trapani 2-0

Reti: Biason 36’st, Madonia 46’st

Francavilla: Albertazzi, Agostinone, Maccarrone, Prestia, Partipilo, Monaco (39’st Lugo Martinez), Biason, Pino (29’st Albertini), Sicurella (1’st Folorunsho), Triarico (48’st Mastropietro), Anastasi (39’st Madonia). A disposizione: Saloni, Colonna, Madonia, Sbampato, Rossetti, De Toma, Parigi, Demoleon. All. Gaetano D’Agostino

Trapani: Furlan, Pagliarulo, Drudi (16’st Minelli), Scarsella, Evacuo (27’st Polidori), Murano, Fazio, Silvestri, Steffè (27’st Aloi), Palumbo, Visconti (32’st Rizzo). A disposizione: Pacini, Ferrara, Bastoni, Dambros, Canino, Girasole. All. Alessandro Calori

Arbitro: Ivan Robilotta di Sala Consilina; assistenti: Michele Pizzi di Termoli e Giuseppe Perrotti di Campobasso

Note: Ammoniti Maccarrone nella Virtus Francavilla – Silvestri, Drudi, Fazio nel Trapani; Furlan (T) para rigore ad Anastasi al 21’st; Recuperi 0’pt-6’st; Corner: 5-5

Brutta battuta d’arresto per il Trapani che perde con un secco 2-0 e torna ad allontarsi dal Lecce che invece vince, fuori casa, contro la Reggina ed allunga a +5. A chiudere le speranze dei granata l’ex Madonia che entra all’84 ed al 91′ mette a segno il raddoppio della Virtus Francavilla. Accade tutto nel secondo tempo e soprattutto nel finale, quando all’80’ la squadra di casa passa in vantaggio dopo una serie di errori del Trapani sulla fascia sinistra. La palla arriva al neo entrato Albertini che mette in area, capitan Pagliarulo è in evidente ritardo e consente a Biason di colpire a botta sicura. Un gol che spezza le gambe ed il fiato dei granata, che tuttavia tentano di recuperare. Al 65′ la Virtus ha anche avuto un rigore ma Anastasi ha sprecato tutto facendosi ipnotizzare da Furlan, gran parata del portiere granata ma la squadra di Calori ha accusato il peso di troppe assenze e degli infortuni durante la gara. Prima Drudi che è uscito in barella, poi Visconti che zoppicava vistosamente. Ma anche Evacuo, sostituito, non stava bene ed il Trapani aveva dovuto fare a meno di Marras e Corapi indisponibili. Non è stato un Trapani brillante ma la squadra di Calori ha comunque avuto le sue occasioni per cambiare verso alla gara, ma Murano – ne ha avute più degli altri – non è riuscito a sfruttarle. La Virtus Francavilla parte bene ed al 5′ una combinazione Anastasi-Partipilo consente a quest’ultimo di tirare in porta ma Furlan è attento e non si fa sorprendere. Al 19′ ancora Partipilo su suggerimento di Anastasi ma la palla finisce fuori. Al 21′ la prima grande occasione per il Trapani con Evacuo su un cross di Visconti. Ma il colpo di testa dell’attaccante granata viene respinto dal portiere Albertazzi. Al 26′ Virtus vicina al gol con Maccarrone sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Colpisce bene di testa ma centrale e Furlan para sicuro. Al 33′ Scarsella mette la palla in area per Murano che colpisce male di testa e manda fuori da buona posizione. Al 35′ palla gol per Silvestri che colpisce in tuffo di testa sugli sviluppi di un angolo. La palla sarebbe andata in rete ma Prestia è sulla traiettoria e riesce a deviare la palla fuori. L’arbitro non vede nulla e non dà il calcio angolo. Al 42′ ci prova Palumbo dalla distanza ma il suo è un tiro velleitario. Al 43′ protagonista, ma in negativo, ancora Palumbo che perde palla sulla trequarti granata ed innesca la riapertenza degli avversari. Partipilo per Anastasi, ma il suo destro finisce fuori. Finisce il primo tempo ed il risultato di parità è giusto. La seconda parte della gara comincia con un Trapani più deciso. Al 47′ Murano tenta di colpire la palla d’esterno ma la manda fuori. Al 52′ un altro tiro di Palumbo dalla distanza che non fa paura a nessuno. Al 53′ spizzata di Evacuo per Murano ma il suo destro è centrale ed Albertazzi para. Al 54′ E’ il sinistro di Scarsella a finire fuori su un cross di Visconti. Al 60′ un episodio negativo per il Trapani. Drudi entra male a centrocampo, finisce a terra, viene ammonito ed anche sostituito perché non riesce più a rialzarsi. Viene portato via con la barella ed al suo posto mister Calori mette Minelli. Al 63′ palla gol per Murano ma il suo diagonale finisce fuori perché colpisce male la palla. Qualche minuto dopo il rigore che Furlan respinge. Il tiro di Anastasi era forte ma il portiere granata è lesto a buttarsi alla sua destra ed a neutralizzarlo. Al 67′ Partipilo prova a sorprendere Furlan dalla distanza ma è ordinaria amministrazione. Al 70′ una punizione di Visconti finisce alta sulla traversa. Due minuti dopo Calori decide due cambi. Aloi per Steffè e Polidori per Evacuo, ma cambia poco. Cambia invece tanto per la Virtus Francavilla quando al 74′ entra Albertini per Pino. Sarà il suo cross per Biason, all’84’, a rompere l’equilibrio della gara. La Virtus Francavilla passa in vantaggio ed il Trapani non riesce più a spingere, forse anche un po’ di stanchezza. Ci pensa Madonia a chiudere i conti con un gol dei suoi. Dribbling che disorienta Rizzo e colpo sotto al limite dell’area per sorprendere Furlan. Missione compiuta per l’ex granata che non esulta dopo la rete. Gol pesante che potrebbe condannare il Trapani ai play off.

Commenti

commenti