• Home »
  • Sport »
  • TRAPANI-FONDI 3-1, TRE GOL IN 13′ E DUE SOSTITUZIONI CHE HANNO CAMBIATO LA PARTITA

TRAPANI-FONDI 3-1, TRE GOL IN 13′ E DUE SOSTITUZIONI CHE HANNO CAMBIATO LA PARTITA

Trapani-Fondi 3-1

Reti: Silvestri (T) 4’st, Scarsella (T) 11’st, Evacuo (T) 13’st, Ghinassi (F) 41’st

Trapani: Furlan, Rizzo, Drudi, Scarsella, Evacuo (34’st Murano), Fazio, Silvestri, Campagnacci (1’st Minelli), Palumbo (37’st Aloi), Marras (28’st Polidori), Corapi (1’st Steffè). A disposizione: Pacini, Pagliarulo, Canino, Girasole, Visconti. All. Alessandro Calori

Fondi: Elezaj, Ghinassi, De Martino (36’st Quaini), Corticchia (36’st Sakaj), Ricciardi (14’st Nolè), Mastropietro (26’st Addessi), Galasso (14’st Vastola), Mangraviti, Polverini, Corvia, Paparusso. A disposizione: Cojocaru, Pompei, Vasco, Pezone, Stikas. All. Stefano Sanderra

Arbitro: Fabio Natilla di Molfetta; Assistenti: Michele Falco di Bari e Pierluigi De Chirico di Barletta

RETI: Silvestri 4’st, Scarsella 11’st, Evacuo 13’st, Ghinassi 41’st

NOTE: Ammoniti Silvestri, Drudi nel Trapani – Corticchia nel Racing Fondi; Recuperi 0’pt-3’st; Corner: 2-4; Spettatori: 3.320

Tutto in 13′ minuti ed in due cambi. E’ la sintesi di Trapani-Fondi 3-1. Terza vittoria consecutiva dei granata di mister Calori. Un partita dai due volti. Il primo scialbo, a tratti inguardabile, con tanti errori da una parte e dall’altra, ma con il Fondi più attento ed ordinato e i granata macchinosi, incapaci di velocizzare e verticalizzare il gioco. Meglio dunque lanciare palla lunga puntando sulle spizzate di Evacuo ma nel primo tempo il Trapani non fa un solo tiro nello specchio della porta. Il Fondi prende le misure ed al 31′ ha l’occasione per passare in vantaggio con Mastropietro che, in un’azione di contropiede si presenta davanti a Furlan che però è attento e non si fa sorprendere respingendo il tiro dell’avversario. Prima della mezzora nulla da segnalare: un lancio di Palumbo per Evacuo che di testa manda fuori ma senza alcun problema per il portiere del Fondi ed al 3′, protagonista ancora Palumbo che perde palla sulla sua trequarti ma Corvia non ne approfitta fino in fondo, pericolo scampato. Al 43′ si fa vedere Campagnacci con un sinistro che finisce fuori di poco su un appoggio di Fazio. Poi tutti negli spogliatoi. Qualche fischio dalla tribuna. Mister Calori sa che deve cambiare qualcosa per dare una svolta alla partita e decide di mandare in campo dal primo minuto del secondo tempo Minelli e Steffè, che prendono il posto di Campagnacci – poco servito ma anche poco tonico – e Corapi – a tratti irriconoscibile, con passaggi facili sbagliati e lanci fuori misura – e la partita prende un altro verso. Calori fa di più. Gioca con la difesa che passa da tre a quattro per tornare a tre quando serve e soprattutto, accentra Marras che sulla fascia aveva trovato ben poco spazio. In alcune fasi della gara i granata hanno giocato con 4-3-3 anomalo: Minelli sulla sinistra, Marras più al centro ed Evacuo boa d’attacco. La partita cambia per le sostituzioni – Trapani più veloce nella circolazione della palla – e per gli schemi sulle palle inattive. Da una punizione di Palumbo, arriva il vantaggio granata con il centrale Silvestri al suo quinto gol stagionale. Cross e piattone del difensore che mette la palla dove il portiere del Fondi non può arrivare. Un gol che è come una liberazione perchè dopo il vantaggio riesce tutto facile ai granata. C’è tempo, al 6′ del secondo tempo per una punizione di Corvia che finisce fuori, ed all’11’ arriva il raddoppio granata con Scarsella. Al suo quarto gol in cinque partite in maglia granata. E’ la novità degli schemi granata dopo il mercato di gennaio. E’ quel che voleva Calori, un centrocampista che ha gamba e che sa giocare senza palla per gli inserimenti in area di rigore. Nasce così il secondo gol del Trapani che mette psicologicamente alle corde il Fondi. Gol di notevole fattura, con un gioco di prestigio di Evacuo che libera Marras in area di rigore, il suo cross è preda di Scarsella che la mette dentro. Ma non è ancora finita perché al 13′ arriva il gol di Evacuo, sotto 8 in questa stagione. Ancora Marras a suggerire per l’attaccante granata che difende la palla e dal limite dell’area fa partire un bolide di destro che s’infila in rete alla destra di Elazaj che non può farci nulla. Un tre a zero secco che annichilisce il Fondi. Mister Sanderra manda in campo Vastola per capitan Galasso e Nolè per Ricciardi. E’ il 14′ del secondo tempo e la partita, per gli ospiti, è compromessa. Al 26′ un’altra sostituzione del Fondi, fuori Mastropietro e dentro Addessi. Il Trapani risponde al 28′ con Polidori al posto di Marras. Al 33′ la sostituzione che il Provinciale aspettava per tributargli un lungo applauso. Lascia il campo Evacuo ed entra al suo posto Murano, tornato in campo dopo un lungo infortunio. Ancora sostituzioni per il Fondi al 36′ con Quaini che prende il posto di De Martino e Sakaj al posto di Corticchia. Al 37′ un altro rientro per il Trapani dopo un infortunio. Aloi al posto di Palumbo. Al 41’il Fondi ha la forza per accorciare le distanze con un colpo di testa di Ghinassi, mentre al 44′ Polidori ha la palla del 4-1 su assist di Minelli. Prima del fischio finale di Fabio Natilla di Molfetta c’è tempo soltanto per un’ammonizione di Drudi. Trapani-Fondi si chiude qui e per i granata si tratta di missione compiuta.

Commenti

commenti