IL CAPOLAVORO DI COSMI. TRAPANI STELLARE, 4-3 ALL’ASCOLI. NIZZETTO SONTUOSO

Trapani-Ascoli 4-3

Reti: Pagliarulo 15’, Citro 30’, Cacia (r) 37’, Altobelli 38’, Montalto 26’st, Cacia (r) 28’st, Nizzetto 36’st
Trapani: Nicolas, Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio, Rizzato, Eramo, Scozzarella, Barillà, Nizzetto (44’st Raffaello), Petkovic, Citro (24’st Montalto). A disposizione: Fulignati, Camigliano, Pastore, Accardi, Ciaramitaro, Cavagna, Torregrossa.
All. Serse Cosmi
Ascoli: Lanni, Mitrea, Carpani (46’st De Grazia), Dimarco, Cinaglia, Jankto, Orsolini (12’st Petagna), Addae, Cacia, Canini, Altobelli (39’st Perez). A disposizione: Svedkauskas, Pecorini, Mengoni, Milanovic, Del Fabro, Parlati. All. Devis Mangia
Arbitro: Luca Pairetto di Nichelino

Assistenti: Matteo Bottegoni di Terni e Domenico Rocca di Vibo Valentia
RETI: Pagliarulo 15’, Citro 30’, Cacia (r) 37’, Altobelli 38’, Montalto 26’st, Cacia (r) 28’st, Nizzetto 36’st
NOTE: Ammoniti Scozzarella, Pagliarulo nel Trapani – Carpani, Lanni, Cinaglia, Cacia, Dimarco nell’Ascoli; Espulso Addae (A) al 40’st

Recuperi: 1’pt -4’st; Corner: 6-2; Spettatori: 5.799

Che Trapani! Provinciale da brivido, squadra che non molla mai e che ha un’anima. Va avanti di due gol, si fa raggiungere, torna in vantaggio, ancora un pareggio e poi il gol liberatorio di Luca Nizzetto, un gigante oggi in campo. Mister Cosmi lo schiera da trequartista al posto di Coronado e lui si alterna nel ruolo con Petkovic e Barillà, tornato titolare. Una mossa vincente che mette l’Ascoli in difficoltà. Il Trapani al 30′ ha chiuso la partita. Sta 2-0, gol di Pagliarulo che mette in rete di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo (15′) e gol di Citro che tira un rigore per un fallo del portiere su Pagliarulo, sbaglia, la palla gli torna tra i piedi e la mette nell’angolo. Sembra fatta. L’Ascoli in balia dei granata. Ma in 2′ accade l’impossibile. Il Trapani becca un calcio di rigore per un fallo di Pagliarulo su Cacia, va lo stesso attaccante dell’Ascoli dal dischetto e non sbaglia. Un minuto dopo il pareggio con Altobelli che fa il gol che non ti aspetti. L’Ascoli scende in contropiede, arriva al limite e spara un missile che tocca l’incrocio dei pali e va in rete. Uno due che aveva tramortito squadre ben più forti del Trapani ma il cuore granata non si spegne. La squadra è frastornata ma  non molla. L’Ascoli, in un momento di grazia, ci prova con Addae che colpisce bene la palla da oltre 25 metri e va a colpire l’incrocio dei pali con Nicolas battuto. Si va negli spogliatoi. Il Trapani torna in campo con la consapevolezza di poter vincere e torna a macinare gioco. Al 7′ ci prova Citro ma Lanni è attento, all’11’Barillà fa il miracolo anticipando un avversario in area di rigore con una scivolata ad alto rischio. Al 13′ Citro colpisce a botta sicura a pochi passi da Lanni che riesce però a deviare la palla. Si gioca all’arma bianca. Cacia ci prova con una mezza sforbiciata che impegna Nicolas che riesce a mandare in calcio d’angolo. Al 24′ il colpo da maetro di Cosmi. Fuori Citro dentro Montalto. Il Trapani manovra sulla fascia sinistra, Nizzetto si libera della marcatura mette in area per Montalto che si gira e mette la palla in rete di sinistro. Il Provinciale rishcia di cadere giù. Neanche il tempo di gioire che l’Ascoli si procura il secondo rigore. Ancora Cacia dal discheto ed è il pareggio. L’attaccante dell’Ascoli si becca il cartellino giallo per l’esultanza dopo il gol irriguardosa nei confronti del pubblico. Ma il Trapani non molla. Vuole la vitoria e riesce ad ottenerla con il suo uomo migliore, Nizzetto che riesce ancora ad avere le energie per la zampata vincente. Poi è una corsa contro il tempo e con quei 4′ di recupero interminabili. Poi grande festa. “Serse Cosmi salta con noi”, grida la curva. Tutto lo Stadio applaude una squadra che sta accarezzando e che sta facendo accarezzare un sogno. Il Trapani è quarto in classifica, in piena zona play off. Martedì c’è già la trasferta di Avellino, ma la squadra di Cosmi è davvero in palla ed in grado di fare risultato in qualsiasi campo.

Risultati 36° giornata
CROTONE-SPEZIA 0-0 (IERI)
PESCARA-CESENA 1-0 (IERI)
BARI-COMO 3-0
CAGLIARI-BRESCIA 6-0
LATINA-VIRTUS LANCIANO 2-2
NOVARA-LIVORNO 2-1
PERUGIA-AVELLINO 2-0
PRO VERCELLI-SALERNITANA 1
TRAPANI-ASCOLI 4-3
VICENZA-TERNANA 2-1
VIRTUS ENTELLA-MODENA 1-0

CLASSIFICA: Crotone 74, Cagliari 71, Bari 60, Trapani 59, Pescara, Spezia 58, Novara, Entella 57, Cesena 55, Perugia, Brescia 51, Ternana, Avellino 44, Ascoli, 42, Vicenza 41, Latina, Lanciano, Pro Vercelli 40, Salernitana, Modena 36, Livorno 33, Como 28.

PROSSIMO TURNO 37° giornata (Martedì 19 aprile ore 15)
CESENA-CROTONE (Lun 18 aprile ore 20.30)
ASCOLI-BARI
AVELLINO-TRAPANI
BRESCIA-VIRTUS ENTELLA
COMO-CAGLIARI
LIVORNO-LATINA
MODENA-PERUGIA
SALERNITANA-VICENZA
SPEZIA-PESCARA
TERNANA-PRO VERCELLI
VIRTUS LANCIANO-NOVARA

 

 

 

Commenti

commenti