• Home »
  • Attualità »
  • ALCAMO, PRENDEVA DI MIRA LE AUTO IN VIA OPERA PASTORE ED AVEVA SPUTATO AL VICESINDACO. DENUNCIATO

ALCAMO, PRENDEVA DI MIRA LE AUTO IN VIA OPERA PASTORE ED AVEVA SPUTATO AL VICESINDACO. DENUNCIATO

Davvero un tipo strano, H.I., 22 anni, italiano di origini senegalesi che aveva preso di mira le auto e non solo che erano posteggiate in Via Opera Pastore di Alcamo. Aveva deciso di danneggiarne alcune senza un apparente motivo, ma con grande determinazione per fare danni. L’uomo, residente a Salemi, ma senza fissa dimora aveva scelto la strada alcamese per i suoi raid. I Carabinieri l’hanno beccato in flagranza di reato dopo avere predisposto una serie di controlli nella zona interessata, anche con personale in borghese per non dare nell’occhio. H.I. è stato così fermato mentre era intento a prendere a calci una “Renault Modus”. La situazione poteva sfuggire di mano perché il proprietario dell’auto si è accorto che l’uomo stava danneggiando la sua auto e lo ha affrontato per farlo smettere e per avere spiegazioni. La reazione di H.I. era repentina con il tentativo di aggredirlo. I due venivano a contatto e ad avere la peggio era la t-shirt del proprietario dell’auto che dovrà comprarsene una nuova per quella che indossava, veniva strappata dal suo aggressore. Era il momento d’intervenire ed i Carabinieri non hanno perso tempo. Hanno bloccato l’aggressore portandolo al Comando. Per H.I. è scattata la denuncia in stato di libertà per i reati di danneggiamento, violenza privata e percosse. I Carabinieri avevano già avuto a che fare con lui lo scorso 26 settembre. Quando era all’opera per rompere il tergicristallo posteriore di un’auto posteggiata in Via Pia Opera Pastore. Una sorta di base logistica per i suoi danneggiamenti. Ancora una denuncia il 26 agosto per ingiuria e molestia o disturbo alle persone. Quel giorno aveva sputato in faccia , senza alcun motivo, al vicesindaco di Alcamo che era a bordo della sua auto assieme alla moglie. L’auto transitava nei pressi di Piazza Renda.

 

 

Commenti

commenti