• Home »
  • Sport »
  • TRAPANI-PAGANESE 4-1, E LA CURVA INTONO': “VITTORIO MORACE ALE’ OH OH”

TRAPANI-PAGANESE 4-1, E LA CURVA INTONO': “VITTORIO MORACE ALE’ OH OH”

Trapani-Paganese 4-1

Reti: Cuppone (P) 13’, Scarsella (T) 35’, Evacuo (T) 37’, Marras (T) 15’st, Campagnacci (T) 39’st

Trapani: Furlan, Rizzo, Pagliarulo, Drudi, Scarsella (34’st Steffè), Bastoni (41’st Canino), Evacuo (24’st Minelli), Polidori (34’st Campagnacci), Visconti, Marras, Corapi (41’st Girasole). A disposizione: Pacini, Compagno, Fazio, Tornetta. All. Alessandro Calori

Paganese: Galli, Della Corte, Bensaja, Ngamba, Scarpa, Meroni, Cernigoi (38’st Maiorano), Piana, Acampora (26’st Pavan), Tascone (26’st Boggian), Cuppone. A disposizione: Marone, Tazza, Nacci, Bernardini, Dinielli. All. Massimiliano Favo

Arbitro: Marco D’Ascanio di Ancona

Assistenti: Felice Sante Marinenza dell’Aquila e Thomas Ruggieri di Pescara

Note: Ammoniti Drudi e Steffè nel Trapani; Recuperi 0’pt-3’st; Corner: 4-1; Spettatori: 3.216

La cosa più bella di Trapani-Paganese? Al 44′ del secondo tempo quando la curva ha intonato: “Un presidente, c’è solo un presidente, Vittorio Morace, alè ho ho”. E tribuna e curva hanno risposto con un applauso. Trapani-Paganese è finita 4-1. Una prova convincente, anche se ad alta tensione, perché la squadra di mister Calori entra male in campo. I primi 12′ sono da dimenticare. Un guizzo di Evacuo al 5′, dopo un’azione ben congeniata da Corapi e Marras, ma il portiere della Paganese dice no e la sua difesa libera. All’11’ Corapi sbaglia un appoggio facile  e consegna la palla a Scarpa, il suo tiro quasi a botta sicura viene deviato da Furlan, ma la palla rimane alla Paganese che spreca con Bensaja. Gli ospiti sono più tonici, più presenti e corrono sicuramente di più e meglio dei granata. Ed infatti passano in vantaggio al 12′ con Cuppone. Una doccia gelata per il Provinciale che comincia a mugugnare. La curva non si perde d’animo e continua a tifare com’è giusto che sia. Il Trapani prova a reagire al 21′ con Polidori che prova il suo sinistro da fuori area, tiro da dimenticare. Al 22′ gran palla di Marras per Evacuo che si butta in tuffo in area ma la sua deviazione è debole e Galli para sicuro. Al 26′ ancora Marras con un’azione personale. Sguscia dalla fascia verso il centro ma il suo tiro dal limite dell’area è debole e Galli non si fa sorpendere. Al 30′ ci prova Corapi ma tira fuori di molto. Al 31′ inserimento sulla fascia di Rizzo, cross che Polidori prova a deviare in rete ma la palla esce di poco fuori alla sinistra di Galli. La Paganese prova a colpire in contropiede ma il Trapani prende progressivamente campo ed al 36′ arriva il pareggio di Scarsella che segue l’azione sugli sviluppi di un calcio di punizione e la mette dentro da breve distanza. E’ il gol che prova a togliere un po’ di depressione ai supercritici della tribuna. Ma non è ancora finita perchè un minuto dopo, al 37′, il Trapani raddoppia con un gol di Evacuo che raccoglie di testa il corner di Bastoni. Girata da bomber di razza e granata in vantaggio. La Paganese prova a reagire ma è ben poca cosa. Al 44′ è il Trapani a sfiorare il terzo gol con Scarsella di testa sugli sviluppi di una punizione di Corapi. L’arbitro D’Ascanio manda tutti negli spogliatoi. Nel secondo tempo il primo tiro da segnalare è di Cuppone al 5′ ma il suo diagonale finisce fuori. Al 13′ è Scarpa a provarci dalla distanza ma non inquadra lo specchio della porta. Il Trapani, invece, sì, con Marras. Con un’azione delle sue sulla fascia destra. Entra in area, non prova il cross ma tira in porta e mette la palla in rete per il 3-1. Al 18′ gran sinistro di Bastoni dal limite e palla in angolo. Al 24′ mister Calori manda in campo Minelli al posto di Evacuo. Al 26′ la Paganese risponde con due sostituzioni, escono Acampora e Tascone, al loro posto Pavan e Boggian. Al 27′ girata di Polidori su assist di Drudi. Al 28′ combinazione Marras-Minelli che prova a sorprendere Galli che manda in angolo. Al 34′ Polidori lascia per Campagnacci e Steffè prende il posto di Scarsella. Al 37′ la Paganese sostituisce Cernigoi con Maiorano. La squadra di mister Favo tenta il tutto e per tutto con un attacco a quattro. Ma è il Trapani ad affondare il colpo al 39′ con il gol di Campagnacci che si sposta dalla destra al centro e dal limite dell’area fa partire un sinistro secco che s’infila in rete. Al 41′ mister Calori manda in campo Girasole al posto di Corapi e Canino al posto di Bastoni. La partita riserva poi soltanto un sinistro di Scarpa alquanto velleitario ed il coro della curva per il presidente Morace che conferma e sottolinea il legame forte che c’è tra la Trapani sportiva ed il suo presidente che non sta certo attraversando un buon momento dopo il coinvolgimeno nell’inchiesta “Mare Monstrum”. Il Trapani vince e convince e si conferma, almeno al momento, come terza forza del campionato. Le partite da giocare sono ancora tante ed i bilanci è bene farli alla fine.

Commenti

commenti