REGIONALI, ABC TORNA AD ATTACCARE MASSIMO FUNDARO’

È singolare che si accusi di “nuovismo” e “grillismo” chi alle ultime elezioni amministrative ha sfidato proprio il M5S imputandogli di ignorare l’importanza di esperienza e competenza per fare buona politica. Così come è singolare che a muovere questa accusa ad Abc sia lo stesso ex deputato, ex vicesindaco, ex assessore e ora dirigente di Sinistra italiana, che solo a giugno 2016 si era pubblicamente schierato con il Movimento 5 stelle durante il ballottaggio con Abc. Evidentemente, pur disprezzando tanto il “nuovismo” e il “grillismo”, Fundarò ne subisce irrimediabilmente il fascino. Alcamo Bene Comune smentisce, inoltre, di aver consegnato ai referenti della lista Cento Passi alcun nominativo per una candidatura. Su questo punto, infatti, la discussione era in fase ancora iniziale dentro il nostro movimento, dove le decisioni vengono prese in maniera condivisa e trasparente. Annoveriamo anche questa dichiarazione di Fundarò – abituato a spazi politici dove le candidature vengono calate dall’alto – tra le tante voci false messe in giro in queste settimane per bloccare la partecipazione di Abc alla lista Fava. Per il resto, saranno i fatti e le preferenze alle urne a parlare, come già accaduto in passato. Noi continuiamo a occuparci della nostra amata città.

Alcamo Bene Comune

Commenti

commenti