• Home »
  • Attualità »
  • MARSALA, PUGNO DURO DEL COMUNE CONTRO CHI NON RISPETTA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

MARSALA, PUGNO DURO DEL COMUNE CONTRO CHI NON RISPETTA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Pugno duro dell’amministrazione Di Girolamo. Chi sbaglia, paga! La raccolta e soprattutto lo smaltimento dei rifiuti ha un costo e le direttive per la “differenziata” vanno rispettate. La “task force” voluta dal Comune s’è messa in moto – Polizia Municipale, Ispettori ambientali e personale dell’ex “AIMERI”, ora “Energetica Ambiente” – ed ha elevato 14 verbali, “con sanzione amministrativa di 200 euro nei confronti di chi non ha smaltito correttamente i rifiuti”, si legge in una nota dell’amministrazione. Sotto osservazione circa 20 postazioni di raccolta <porta a porta> ed una trentina di contenitori. Le zone in questione, i palazzi nella zona delle vie Del Fante, Dante Alighieri e Trapani. Dei 14 verbali, 12 sono stati elevati per la mancata attuazione della “differenziata”. Soltanto 2 per il deposito dei rifiuti fuori dall’orario consentito. L’accelerazione sulla “differenziata” è stata imposta dall’emegenza discariche e dalle ordinanze del presidente della Regione Rosario Crocetta che ha, in qualche modo, scaricato sulle amministrazioni comunali il peso del fallimento del sistema di raccolta e di smaltimento dei rifiuti nell’intero territorio siciliano. Ed il vicesindaco Agostino Licari ha voluto sottolineare il punto: “Ciascuna famiglia marsalese a che l’emergenza rifiuti richiede uno sforzo corale per riuscire a centrare l’obiettivo di una efficiente raccolta differenziata”. Licari, che ha la delega alla Nettezza Urbana ha aggiunto che “l’impegno è ancora più gravoso perchè la chiusura di alcune discariche ci impone obblighi e costi di smaltimento più consistenti. Attualmente il Comune di Marsala paga 175 euro per ogni tonnellata di rifiuti solidi urbani che conferisce nella discarica di Lentini”. La “differenziata” è comunque in aumento e Licari vuole darne atto e merito ai suoi concittadini: “Ci corre l’obbligo di ringraziare quanti ci stanno correttamente collaborando, tant’è che la differenziata supera adesso il 50% ma, al tempo stesso, d’invitare la restante parte della popolazione a fare altrettanto. Bisogna raggiungere almeno il 70% di differenziata per risparmiare sui costi di smaltimento, circa 3 milioni di euro”. Da qui, il pugno duro: “Per tali motivazioni, purtroppo, non si possono più tollerare i trasgressori che oltretutto, con il loro comportamento, contribuiscono a compromettere il buon decoro cittadino”- Per potenziare la “differenziata” è in fase di distribuzione in città un volantino che riassume le norme comportamentali, le modalità e gli orari per smaltire i rifiuti differenziandoli. Una copia del volontino può essere ritirata anche nella sede dell’ufficio turistico di Via XI Maggio o nella sede dell’ufficio relazioni con il pubblico all’ingresso del Palazzo Municipale.

Commenti

commenti