CAMPOBELLO, DORIANA LICATA: “MI CANDIDO A SINDACO”. IN PRIMA LINEA ANCHE CON “UNITA’ SICILIANA”

Facebook

14 Febbraio 2020

Due fronti. Uno cittadino: con la candidatura a sindaco alle Comunali del 24 maggio. Un altro, politico, con l’impegno, in prima linea per la nascita di un nuovo soggetto politico autonomista e sicilianista. Doriana Licata gioca dunque a tutto campo. Nella sua città, Campobello di Mazara, ha già avviato la sua campagna elettorale lanciando una sfida, senza esclusione di colpi, al sindaco uscente Giuseppe Castiglione. “Vogliamo liberare – ha detto l’ex assessore provinciale – la nostra città da parassiti, mercenari e mezze calzette”. Un progetto per la città che punta a cancellare gli ultimi anni di governo del territorio. L’attacco all’amministrazione Castiglione è diretto, senza diplomazia. Al sindaco ed alla sua giunta viene infatti addebitata la responsabilità di avere “ucciso” il Comune e di avere azzerato le potenzialità economiche del territorio. L’impegno cittadino avrà domani e dopodomani anche una parentesi politica regionale e nazionale. Perché Doriana Licata parteciperà al congresso fondativo di “Unità Siciliana”, il nuovo soggetto politico autonomista e sicilianista fortemente voluto dall’ex parlamentare Salvo Fleres, che è riuscito ad unire associazioni, gruppi politici, singole personalità in una proposta politica che mette la Sicilia ed i siciliani al centro del confronto programmatico. L’ex assessore provinciale ha avuto il compito di coordinare, nel territorio trapanese, uno dei nuclei fondanti del nuovo partito, “Siciliani verso la Costituente”. Ora, assieme a tutti gli altri, dovrà dare corpo ed anima politica alla nuova forza sicilianista. Il congresso si terrà a Palermo all’Astoria Palace Hotel.

Notizie Correlate