MAZARA, CINQUESTELLE PRIMO PARTITO, INCUBO CENTRODESTRA

Il dato è ancora incompleto ma si annunciano bocciature clamorose nel nuovo consiglio comunale di Mazara del Vallo perchè c’era e c’è la soglia di sbarramento da superare. Mancano 3 sezioni da scrutinare (47/50) – dati del Comune – ed in questo momento Forza Italia, Udc e Diventerà Bellissima, le tre liste che sostenevano la candidatura a sindaco di Benedetta Corrao sono fuori dalla nuova assemblea consiliare perché nessuna raggiunge il 5%. Forza Italia è ferma al 4,24%, Diventerà Bellissima al 4,35% e l’Udc al 3,03%. Primo partito il Movimento Cinquestelle con il 13,42% ma anche con l’amaro in bocca di non essere riuscito a portare Nicola La Grutta al ballottaggio. Poteva attendersi qualcosa in più dalle sue liste il candidato sindaco Giorgio Randazzo che comunque ha ottenuto il ballottaggio. Due liste, Mazara Libera ed Autonomisti sono rimaste sotto soglia, la prima al 4,85%, le ultime tre sezioni potrebbero essere fondamentali, e l’altra, Autonomisti che si è fermata al 3,61% e non ha alcuna speranza di entrare nella ripartizione dei seggi. Le quattro liste di Salvatore Quinci, comunque vada il ballottaggio avranno la loro rappresentanza consiliare: Osservatorio Politico 11,61%, Siamo Mazara 8,30%, Mazara Bene Comune 7,57%, Partecipazione Politica 7,94%. Delle tre liste della candidata sindaco Antonina Martinciglio soltanto quella dei Futuristi entrerà in consiglio con il suo 7,92%. Volare invece non vola perché è al 4,15% ed Avvenire è senza avvenire perchè non va oltre lo 0,53%.

Commenti

commenti