• Home »
  • Mazara »
  • MAZARA, QUATTRO LISTE PER RANDAZZO CHE HA UNITO LEGA E SALVINIANI

MAZARA, QUATTRO LISTE PER RANDAZZO CHE HA UNITO LEGA E SALVINIANI

Si chiude il cerchio sulle liste a sostegno del candidato sindaco della Lega Giorgio Randazzo. L’esponente del partito salviniano è riuscito a fare sintesi con i movimenti locali che si riconoscono nel progetto politico del Ministro degli Interni e leader leghista Matteo Salvini ed ha costruito una coalizione che si presenta al voto del 28 aprile con 4 liste. Alla lista ufficiale della Lega ha affiancato le due “salviniane” degli “Autonomisti e di “Mazara Libera”. Due gruppi che si riconoscono nella Lega ma che non sono ufficialmente della Lega. Gli “Autonomisti” fanno riferimento agli ex consiglieri Giuseppe Giacalone, Rosaria Provenzano e Vito Foderà, mentre “Mazara Libera – lista consegnata stasera alla segreteria generale del Comune – ha come suoi delegati Francesco Marzucco ed Andrea Pinta. Con loro anche l’assessore designato Gaspare Bilardello. Marzucco e Bilardello, nello scorso mese di settembre, hanno aderito al movimento “Cambiamo Volto al Territorio”, che ha come suo punto di riferimento provinciale il consigliere comunale di Gibelina Salvatore Tarantolo. Marzucco è stato consigliere (2000-2004) ed assessore (2008-2009) al Comune di Mazara del Vallo. La quarta lista a sostegno di Randazzo è “Libera Intesa” che si riconosce nell’ex assessore e consigliere provinciale Vito Torrente e che ha come delegati Gianluca Messina e Vincenzo Vilardo. Messina (Libera Intesa) e Bilardello (Mazara Libera) fanno parte della squadra assessoriale assieme a Vita Renda.

Commenti

commenti