CASO ERICE, ODDO: “PERSONALMENTE NON HO DETTO NULLA E NON DIRO’ NULLA”

Poche righe per puntualizzare e fare chiarezza. Dopo l’inchiesta giudiziaria che ha portato l’ex vicesindaco Angelo Catalano agli arresti domiciliari con le accuse di abuso d’ufficio e corruzione la politica ericina è ad alta tensione. Con polemiche, scontri e richieste di dimissioni da parte dell’opposizione e la risposta della maggioranza e della giunta che difendono il loro operato. L’ex deputato regionale del Psi Nino Oddo ha voluto prendere posizione per tirarsi fuori dal rischio concreto di una deriva politco-mediatica che punta al tutti contro tutti. Da qui la nota chiarificatrice: “Sulle vicende ericine, personalmente, ho assunto una posizione di massimo riserbo. Non volendo speculare, in questa fase, sulle disavventure giudiziarie di alcuni esponenti dell’amministrazione comunale. Altra cosa è il Psi ed i suoi organi. Che ovviamente, in quanto storica forza d’opposizione, non può esimersi dal dare giudizi politici sull’accaduto. Peraltro improntati, mi pare, a senso di responsabilità  e di assoluto rispetto per l’attività della magistratura”.

Commenti

commenti