• Home »
  • Sport »
  • TRAPANI-MONOPOLI 4-2, NZOLA E FERRETTI ANCORA IN GOL. GRANATA IN GRANDE SPOLVERO

TRAPANI-MONOPOLI 4-2, NZOLA E FERRETTI ANCORA IN GOL. GRANATA IN GRANDE SPOLVERO

Trapani-Monopoli 4-2

Reti: Corapi (T) (rig.) 15′, Nzola (T) 25′, Ferretti (T) 29′, Gerardi (M) 39′, Aloi (T) 40′, Paolucci (M) 68′

Trapani: Dini, Costa Ferreira, Scognamillo, Pagliarulo, Franco (Da Silva 70′), Corapi (Girasole 70′), Taugordeau, Aloi (Toscano 46′), Ferretti (Tulli 58′), Nzola (Evacuo 80′), Fedato. A disposizione: Ingrassia, Ferrara R., D’Angelo, Scrugli, Dambros, Lomolino, Mastaj. All. Italiano

Monopoli: Pissardo, Zampa (Scoppa 81′), Sounas, Donnarumma, Mangni (Salvemini 55′)(Berardi 70′), Rota, Gerardi (Mendicino 55′), Paolucci, Ferrara M. (Gatti 46′), Fabris, De Franco. A disposizione: Crisanto, Guido, Sanzone, Maimone, Montinaro. All. Scienza

Arbitro: Davide Miele di Torino; assistenti: Riccardo Vitali di Brescia e Massimo Salvalaglio di Legnano

Note: Ammoniti Scognamillo, Fedato, Aloi, Zampa, Toscano, Sounas, Gatti, Da Silva, Paolucci, Scoppa. Espulso Fedato al 57′
Calci d’angolo 0-4
Spettatori: 2.652
Recuperi: 2′ pt; 4′ st.

Il Trapani costruisce la sua vittoria nel momento di maggiore difficoltà e di pressione del Monopoli che si presenta al Provinciale giocandosi la partita a viso aperto. La svolta della gara al 14′ quando Corapi segna su calcio di rigore. Fino a quel momento granata lenti ed avversari in palla e determinati. Al 1′ ci prova Mangni che si trova la palla sul sinistro in area da rigore ma colpisce male ed il suo tiro finisce fuori. Al 3′ Paolucci prende s’invola verso la porta rubando palla a centrocampo e soltanto Scognamillo riesce a fermarlo con un fallo. Punizione per il Monopoli ed ammonizione per il centrale difensivo del Trapani. Al 7′ punizione di Sounas, colpo di testa di Ferrara che esce di poco. Al 10′ Fedato prova a rilanciare le quotazioni granata con un tiro centrale che Pissardo controlla. All’11 Taugourdeau prova l’eurogol da centrocampo perché il portiere del Monopoli è fuori dai pali ma non riesce ad inquadrare la porta. Al 13′ un fallo di mano in area apre le porte del gol al Trapani, Corapi prende palla ed un minuto dopo i granata sono in vantaggio. Il Monopoli non si scompone più di tanto e continua a giocare una buona gara. Al 17′ ancora un tiro da fuori di Fedato ma è un altro tiro centrale che Pissardo blocca in presa. Al 24′ raddoppia a sorpresa il Trapani con Nzola che entra in area colpisce a colpo sicuro ma Pissardo si oppone, l’attaccante riprende palla e mette in rete. Il Monopoli contesta per un presunto fuorigioco di Nzola. Al 26′ viene ammonito Fedato ed è un giallo che sarà pesante nel secondo tempo. Avversari frastornati per l’uno due del Trapani che passa al 3-0 al 28′ con Ferretti che raccoglie una palla che vaga in area di rigore dopo un disimpegno sbagliato della difesa pugliese. Il Monopoli prova a reagire al 32′ con Paolucci. Il suo tiro dalla distanza viene deviato da Dini. Al 38′ arriva il gol degli ospiti con Gerardi che finalizza un assist di Paolucci che prende palla sulla trequarti granata per un errore di Aloi. Ma un minuto dopo Aloi si fa perdonare portano a quattro le reti granata. Azione personale di Fedato, palla respinta da Pissardo, arriva in corsa Aloi e mette la palla dentro. Prima di andare al riposo soltanto un’ammonizione per l’ex Zampa. Mister Italiano non perdona l’errore di Aloi che non torna in campo nel secondo tempo, sostituito da Toscano. Il Monopoli punta su Gatti che prende il posto di Ferrara. Mister Scienza cambia ancora: dentro Salvemini e Mendicino al posto di Mangni e Gerardi. Al 10′ Mendicino va vicino al gol con un colpo di testa. All’11 del secondo tempo Fedato si fa ammonire per la seconda volta e lascia la sua squadra in dieci. Al 12′ Tulli al posto di Ferretti. Al 18′ palo pieno di Mendicino. Al 22′ Paolucci accorcia le distanze. Il Trapani deve difendere il 4-2 in inferiorità numerica. Italiano lancia nella mischia Girasole al posto di Corapi e Da Silva al posto di Franco. I granata cambiano ancora con Evacuo che sostituisce Nzola. Quattro minuti di recupero e tante ammonizioni. Trapani-Monopoli viene archiviata sotto la pioggia. Tre punti importanti perchè ottenuti contro una squadra di qualità che ha provato a vincere quando è andata sotto non ha mai mollato la presa.

Il 4-3-3 di mister Italiano

Il tecnico granata va su tutte le furie più volte durante la gara contro il Monopoli perché la squadra sbaglia tanto soprattutto nei primi 12′ di gara mettendo a rischio il risultato. Non si accontenta neanche quando i granata prendono il largo perché non si fida – e fa bene – del Monopoli che ha fatto una gran bella impressione. Squadra vivace, dinamica, con tanti piedi buoni. Il Trapani ha però avuto la forza e la capacità di colpire quando stava per finire alle corde. Una fiammata con un affondo in area di rigore che porta al penalty. Un’altra fiammata con una incursione di Nzola, sempre più in sintonia con i compagni e con gli schemi di mister Italiano. A dfferenza di altre gare il Trapani è cinico e sfrutta ogni occasione a sua disposizione, come con Ferretti e con Aloi. I granata possono contare su un centrocampo pieno d’idee con Taugordeau a fare il “direttore d’orchestra”: batte i tempi, rallenta, velocizza ma soprattutto corre in soccorso della difesa quando il Trapani rischia qualcosa facendo il difensore aggiunto. Il centrocampo granata ha anche il “solista” con Corapi che prova sempre ad inventare la giocata vincente. Da rivedere l’esterno sinistro Franco che ha sbagliato un po’ troppo, mentre l’altro neo acquisto Fedato avrebbe meritato il gol ed invece s’è beccato l’espulsione per doppia ammonizione. Nzola al centro dell’attacco granata è sempre più determinante. Italiano lo vorrebbe più “cattivo” sotto porta ma lui sta inventando il gol alla Nzola: primo tiro respinto, il secondo in rete.

Gli avversari

Il Monopoli gioca bene ed il 4-2 lo penalizza. Prende gol quando era pronto a farlo e deve rincorrere il Trapani. Mister Scienza protesta a lungo per il gol di Nzola perché lo ritiene viziato da un fuorigioco dello stesso attaccante. Dalla tribuna qualcuno gli dà pure ragione ma a decidere è l’arbitro Miele che si fida del suo assistente e convalida la rete. Con calciatori come Paolucci, Gerardi e Sounas il Monopoli può vincere con chiunque ma con una difesa troppo leggera ed in qualche caso anche imprecisa può perdere con chiunque ed è quello che ha fatto a Trapani.

Commenti

commenti