TRAPANI, COLPO A SORPRESA. DAL PROSSIMO 3 APRILE PARTIRA’ LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI. C’E’ L’ORDINANZA

Facebook

29 Marzo 2018

Terapia d’urto che dal prossimo 3 aprile rivoluzionerà il servizio di raccolta dei rifiuti. Con l’ordinanza del commissario straordinario del Comune di Trapani Francesco Messineo, all’indomani delle festività pasquali scatterà un nuovo sistema di raccolta. Partirà ufficialmente la “differenziata”, con il “porta a porta” e con le postazioni mobili collocate in precisi punti della città. La raccolta sarà affidata alla “Trapani Servizi”, società del Comune, che entro 7 giorni dall’avvio del nuovo sistema dovrà togliere tutti i cassonetti dell’indifferenziata presenti sul territorio comunale. Umido, plastica, vetro, metalli, carta e cartone avranno i loro giorni di raccolta. L’intervento del commissario, in linea con le ordinanze del Presidente della Regione, ha l’obiettivo di raggiungere almeno il 35% di raccolta differenziata entro il prossimo 31 maggio. Le postazioni mobili erano già state utilizzate in forma sperimentale nelle frazioni del territorio trapanese. L’ordinanza di Messineo chiama in causa la “Trapani Servizi” fino a quando il sistema di raccolta non passerà nelle mani di “Energetikambiente” che si è aggiudicata il lotto di lavori che riguarda anche il Comune capoluogo. Servizio che dovrà partire dal primo settembre. Fino a quella data la raccolta differenziata sarà compito della società del Comune. Si tratta di un’ordinanza che metterà la città di fronte al fatto compiuto. Dopo il 10 aprile non dovrebbero infatti esserci più cassonetti per strada, che imporranno al cittadino trapanese un cambio radicale e repentino delle abitudini nella raccolta e smaltimento dei rifiuti. Sotto osservazione finirà la “Trapani Servizi” che dovrà gestire questa fase di transizione fino a quando sarà sostituita dalla “Energetikambiente”. Sono 16 le postazioni mobili individuate nell’ordinanza. Si tratta di Piazza Scalo D’Alaggio, Piazza Vittorio Emanuele, Piazzale Ilio, Mercato del Contadino, Piazza Echilo, Via Puglia, Campo Sorrentino, Villa Rosina, Ponte Xitta, ex Scuola Elementare, Piazza Caduti di Nassirya, ex Centro CARA, Cavalcavia Marausa e Strada Quartana, Piazza Rilievo. Nelle zone servite dal “porta a porta” della “Trapani Servizi”, la stessa società dovrà occuparsi nella stessa area della raccolta dell’umido e dell’indifferenziato secondo un calendario che dovrà essere messo a disposizione dei cittadini.

Notizie Correlate