TRAPANI-LATINA 1-1, PAREGGIO AMARO PER I GRANATA

Facebook

4 Marzo 2017

E’ andata male. Poteva andare decisamente meglio. Il Trapani ottiene soltanto un punto dallo scontro diretto al Provinciale contro il Latina. Una partita che sembrava in discesa dopo un buon inizio ed il gol di Manconi al 12′, con un gran tiro dal limite dell’area che lasciava Pinsoglio immobile. Gol da attaccante di razza perché nato da un’abile incursione tra i due difensori centrali del Latina. Per oltre 15′ il Trapani sembra pronto a costruire il raddoppio. Preme soprattutto sulla fascia sinistra e si rende pericoloso con Barillà al 15′ dopo un’azione personale di Manconi entrato in area di rigore dalla sinistra ma il Latina si salva. Al 34′ una punizione di Barillà dopo un fallo su Colombatto finisce fuori di poco. Poi il Latina prende le contromisure e si fa vivo nell’area del Trapani. Corvia manda fuori al 38′ dopo una combinazione con Insigne che però un minuto dopo imbecca Buonaiuto lasciato solo in area di rigore. Gioco facile per lui metterla dentro di testa. Insigne con il suo sinistro vellutato e con il gioco di gambe che si ritrova forse meritava maggiore attenzione da parte del centrocampo e della difesa granata. Al 42′ tegola per il Trapani. Si fa male Coronado che viene sostituito da Nizzetto. Al 13′ del primo tempo si era invece fatto male Di Matteo sostituito da Rolando. Al 47′ prima del riposo ancora Buonaiuto si rende pericoloso con un altro colpo di testa su un cross di Rolando. Si va negli spogliatoi con il Trapani e mister Calori in attesa della giocata vincente di Citro che ottiene fiducia che però non riesce a ripagare sul campo. Nel secondo tempo il Trapani prova a schiacciare il Latina nella sua area di rigore ma la pressione dei granata non è delle migliori. Il Latina non consente alla squadra di Calori di giocare palla al piede e la costringe a saltare il centrocampo con lanci lunghi che finiscono preda dei difensori ospiti. Al 5′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo ci prova Kresic ma tocca male la palla di testa e non riesce ad indirizzarla in porta. Al 7′ Maracchi sbaglia quello che può essere considerato un rigore in movimento, la palla calciata quasi dal dischetto di rigore lambisce il palo ma va fuori e salva Pinsoglio. All’8 Nizzetto per Manconi ma il suo destro viene deviato in angolo. Il Latina risponde con Buonaiuto. La sua azione personale fin dentro l’area di rigore del Trapani viene fermata dalle lunghe leve di Kresic che manda in angolo. Al 12′ Corvia prova a sorprendere Pigliacelli ma il suo tiro e centrale e per il portiere granata è soltanto ordinaria amministrazione. Al 18′ del secondo tempo Calori mette dentro Yallow per Citro ed è una mossa azzeccata perchè l’attaccante granata vivacizza l’azione d’attacco. Al 28′ Nizzetto prova una sforbiciata che avrebbe meritato miglior fortuna, Pinzoglio è attento e para senza problemi. Al 29′ è il momento di Curiale che prende il posto di Manconi che si è spento progressivamente ed è uscito dalle azioni di gioco del Trapani. Al 30′ il destro di Yallow su suggerimento di Fazio sfiora il palo. Al 38′ Curiale si libera in area prova a colpire di sinistro in corsa e da posizione defilata sulla sinistra ma manda alto. Subito dopo è Colombatto ad avere la palla del nuovo vantaggio. Tira poco prima di entrare in area di rigore ma il suo sinistro è sporco e non impensierisce il portiere e la difesa del Latina che riescono a sventare il pericolo. Un’altra punizione di Barillà per un fallo su Yallow finisce fuori di poco con Pinsoglio che avrebbe potuto fare ben poco. Prima del triplice fischio finale il Trapani mette la palla in rete con Yallow ma l’arbitro Riccardo Ros vede una irregolarità ed annulla. Trapani-Latina finisce 1-1 con il pubblico del Provinciale che è andato via in silenzio ed a testa bassa. Prima della gara un minuto di raccoglimento – salutato con un grande applauso del Provinciale – per Tarcisio Catanese, ex mister granata, scomparso prematuramente a 49 anni per un infarto.

Il tabellino

Trapani: Pigliacelli, Pagliarulo, Manconi (29’st Curiale), Fazio, Barillà, Citro (17’st Jallow), Maracchi, Coronado (42’ Nizzetto), Colombatto, Rizzato, Kresic. A disposizione: Guerrieri, Cason, Rossi, Ciaramitaro, Visconti, Raffaello. All. Alessandro Calori

Latina: Pinsoglio, Bruscagin (27’st De Vitis), Garcia Tena, Dellafiore, Corvia (31’st De Giorgio), Rocca, Insigne, Buonaiuto, Bandinelli, Di Matteo (13’ Rolando), Brosco. A disposizione: Grandi, Regolandi, Coppolaro, Mariga, Jordan, Nica. All. Vincenzo Vivarini

Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone

Assistenti: Dario Cecconi di Empoli e Francesco Fiore di Barletta

Quarto Uomo: Rosario Abisso di Palermo

Reti: Manconi 12’, Buonaiuto 39’

Note: Ammoniti Bandinelli, Brosco e  Rolando nel Latina; Recuperi: 3’pt-3’st; Corner: 6-3; Spettatori: 4.656

Le pagelle

Pigliacelli 6: ordinaria amministrazione per tutta la partita. Sul gol non può fare nulla perchè Buonaiuto è stato lasciato solo a colpire di testa da pochi metri.

Fazio 6: generosità da 8, lucidità meno. Non si arrende mai, ma non ha certo il tocco da fuoriclasse. Tre anticipi di netto degli avversari avrebbero potuto essere gestiti meglio perchè avevano portato il Trapani in superiorità numerica.

Pagliarulo 6: si addormenta come il resto della difesa sul gol del pareggio del Latina. Fa la sua onesta partita e non riesce ad essere pericoloso sui calci d’angolo.

Kresic 6: fa il compitino a dovere. Rientra nella responsabilità collettiva di reparto sul gol di Buonaiuto ma proprio sullo sgusciante attaccante del Latina fa un recupero importante nel secondo tempo mandando in angolo

Rizzato 6: spinge sulla fascia fino a quando ha fiato, prova a scardinare la difesa del Latina in combinazione con Barillà, ma su questo fronte, e con un gioco di parole combina poco. Suo il cross al 38′ del secondo che imbecca Curiale in area di rigore ma la girata dell’attaccante granata è da dimenticare.

Maracchi 6: corre, come sempre, su tutta la fascia destra. Non è lucido come in altre occasioni e spreca una clamorosa palla gol che avrebbe portato il Trapani nuovamente in vantaggio. Un rigore in movimento che il centrocampista granata manda fuori di poco.

Colombatto 6: sempre bello da vedere nel suo gioco a testa alta, recupera qualche pallone in meno e non sempre è al centro dell’azione perché i granata decidono di scavalcare il centrocampo con palla lunga e non sempre lo fanno quando la palla è tra i piedi del giovane centrocampista. Ha la palla buona ma il suo sinistro è troppo debole per mettere in difficoltà Pinsoglio.

Barillà 6: gioca a corrente alternata. Buone giocate e qualche dormita. Cala nel secondo tempo. Forse avrebbe meritato un riposo anticipato ma Calori lo tiene in campo perché spera in un suo tiro da fuori o in una sua punizione. Ha la palla buona nella parte finale del secondo tempo ma non riesce ad inquadrare lo specchio della porta e la palla si spegne sul fondo di poco, sfiorando il palo alla destra di Pinsoglio.

Coronado 6: si fa male al 42′ del primo tempo e viene sostituito da Nizzetto. Fino a quel momento qualche giocata di fino ma nulla di più.

Manconi 6: segna un bel gol. Ha un guizzo che poteva portare al raddoppio ma Barillà non riesce a sfruttare l’azione che si era creata, si muove su tutto l’attacco ma cala vistosamente alla lunga e viene sostituito.

Citro 5: esce tra gli applausi di comprensione della tribuna ma è un giocatore irriconoscibile rispetto al Citro della passata stagione. Non ha mai il guizzo vincente e non riesce a ripagare la fiducia che Calori continua a dargli.

Nizzetto 6: entra allo scadere del primo tempo al posto dell’infortunato Coronado e prova a mettere ordine nel centrocampo granata. Nessuna azione di rilievo da segnalare. Anche lui come Citro è un giocatore che non riesce a dare quel che vale.

Yallow 6,5: gioca soltanto uno spezzone di secondo tempo ma è l’unica speranza granata di poter affondare il colpo ed è quello che fa tentando il dribbling, tirando in porta, facendo risalire la squadra. Forse avrebbe meritato qualche minuto in più.

Curiale 5,5: entra ad un quarto d’ora dalla fine della gara ma non incide.  Non mette pressione alla difesa del Latina che lo controlla agevolmente. Uno solo tiro e fuori dallo specchio della porta.

Calori 5,5: continua ad insistere su Citro che però non riesce a dare una svolta alla sua stagione alquanto grigia. Avrebbe potuto lanciare prima Yallow nella mischia e forse anche fare rifiatare Maracchi che è comunque un uomo e non un robot.

29° giornata

Trapani-Latina 1-1

Ascoli-Novara 1-2

Avellino-Perugia 0-5

Carpi-Spezia 1-0

Cesena-Vicenza 1-1

Spal-Pisa 1-1

Ternana-Pro Vercelli 1-2

Virtus Entella-Bari 2-0

Brescia-Verona (domenica)

Benevento-Salernitana (domenica)

Frosinone-Cittadella (lunedì)

CLASSIFICA: Spal, Frosinone 52 punti; Verona 49; Benevento 46; Perugia, Bari, Novara 43, Virtus Entella, Cittadella 42; Spezia 41; Carpi 40; Avellino 36; Ascoli 34; Pisa 33; Salernitana, Pro Vercelli 32; Cesena, Latina, Brescia 31; Vicenza 30; Trapani 26; Ternana 23.

Notizie Correlate