• Home »
  • Sport »
  • ASCOLI-TRAPANI 2-2, PIGLIACELLI STREPITOSO, MANCONI DECISIVO. PAREGGIO DEI GRANATA IN RIMONTA

ASCOLI-TRAPANI 2-2, PIGLIACELLI STREPITOSO, MANCONI DECISIVO. PAREGGIO DEI GRANATA IN RIMONTA

Un immenso Pigliacelli tiene in gara il Trapani che trova il pareggio al 48′ del secondo tempo con il neoacquisto Manconi entrato 21′ prima. Il portiere del Trapani ha parato sul 2-1 per l’Ascoli un rigore a Gatto che ha avuto la possibilità di calciare due volte in porta. Attaccante di casa ipnotizzato e granata che hanno ottenuto un pareggio rocambolesco. Primi 29′ minuti di gara devastanti per la squadra di Calori. L’allenatore del Trapani propone un 3-5-2 con Curiale e Citro in avanti, Colombatto al posto di Rossi e Canotto e Rizzato sulle fasce. L’Ascoli è già in vantaggio al 13′ con Favilli che raccoglie un suggerimento di Orsolini dopo un rinvio di Pigliacelli che trova i suoi compagni addormentati. Pigliacelli ci mette il piede ma la palla entra lo stesso in porta. Al 22′ raddoppio dell’Ascoli dopo un’azione pericolosa dei granata. Rizzato mette in area, la difesa dell’Ascoli libera, la palla arriva ad Orsolini che pennella un pallone per Giorgi, il centrocampista perde il tempo per la battuta a rete ma riesce ad appoggiare la palla per l’accorrente Favilli che fa 2-0. Il Trapani rischia di crollare al 29′ quando Orsolini prova il tiro a giro che esce di poco. Il Trapani nel primo tempo tira una sola volta con Curiale al 42′ su suggerimento di Barillà ma Lanni respinge. Barillà, al 44′, pensa alla sfida contro la Pro Vercelli e prova la “bomba” da 30 metri ma il tiro è centrale e non impegna Lanni. Finisce il primo tempo e la partita sembra chiusa. I granata cominciano il secondo tempo con un altro piglio. Canotto al 2′ ci prova da fuori area sugli sviluppi di una punizione, para Lanni che poi subisce fallo da Maracchi. All’11 la prima svolta della gara. Cassata mette giù Maracchi e l’arbitro Martinelli non ha dubbi: calcio di rigore. Va sul dischetto Citro e spiazza Lanni. Comincia la rimonta granata con la squadra di Calori che prende campo. Al 16′ Gatto salta Kresic ma il suo diagonale è da dimenticare. Calori decide di cambiare: dentro Jallow per Camotto, poi Manconi per Curiale ed infine Coronado per Citro. Attenti agli ultimi due. Al 30′ ancora Ascoli con Giorgi che prova dal limite dell’area ed il suo tiro va poco sopra la traversa. Al 32′ Citro ha la palla del pareggio ma il suo destro non è dei migliori, entra bene in area ma tira male e la palla va fuori. Al 33′ il “miracolo”. Kresic mette giù Favilli ed è calcio di rigore. Gatto contro Pigliacelli. Primo tiro parato, secondo tiro parato. Portiere granata insuperabile. Il Trapani spinge, ci crede. Manconi punta l’uomo sulla sinistra chiede il triangolo a Coronado che gli porge una palla deliziosa, Manconi mette la palla a giro ed è il pareggio dei granata. Un punto importante che allunga la striscia positiva del girone di ritorno: due vittorie e due pareggi. Ora una nuova trasferta contro lo Spezia.

Il tabellino

Ascoli: Lanni, Mengoni, Giorgi (39’st Carpani), Orsolini (25’st Lazzari), Gigliotti, Felicioli (18’st Mignanelli), Addae, Gatto, Cassata, Favilli, Almici. A disposizione: Ragni, Augustyn, Bentivegna, Perez, Mogos, Slivka. All. Alfredo Aglietti

Trapani: Pigliacelli, Legittimo, Curiale (27’st Manconi), Fazio, Barillà, Citro (35’st Coronado), Maracchi, Canotto (21’st Jallow), Colombatto, Rizzato, Kresic. A disposizione: Guerrieri, Cason, Ciaramitaro, Visconti, Raffaello, Casasola. All. Alessandro Calori

Arbitro: Daniele Martinelli di Roma 2

Assistenti: Claudio Lanza di Nichelino e Giuseppe Opromolla di Salerno; QUARTO UOMO: Matteo Marchetti di Ostia Lido

Reti: Favilli 13’, Favilli 22’, Citro (r) 12’st, Manconi 48’st
Note: Ammoniti Addae, Cassata, Gigliotti nell’Ascoli – Colombatto, Curiale, Fazio nel Trapani; Pigliacelli para rigore a Gatto (A) al 34’st; Recuperi: 3’pt-4’st; Corner: 5-6

Le pagelle granata

Pigliacelli 8: para un rigore con una doppia respinta sui tiri di Gatto. Diventa progressivamente il padrone dell’area di rigore e si mette a fare anche il centrocampista aggiunto impostando l’azione del Trapani con la palla portata fino al limite del centrocampo. Sul primo gol poteva rinviare la palla un po’ meglio, ma il primo gol dell’Ascoli è una cooperativa degli errori dei granata

Fazio 6: sulla sua fascia trova Gatto e non gli concede nulla. Spinge poco perchè il Trapani prova a sfondare sulla fascia sinistra per fare male all’Ascoli. Presidia la sua zona con autorevolezza

Kresic 6: forse meriterebbe mezzo punto in meno per l’ingenuità che porta al rigore per l’Ascoli. E’ comunque in crescita e sa farsi valere con qualsiasi avversario

Legittimo 6: prende il posto dello squalificato Pagliarulo e non lo fa rimpiangere. Nella difesa a tre si trova bene e con l’Ascoli sbaglia poco

Canotto 6: Spinge sulla fascia destra come può e quando può. A volte lo fa con troppo ardore, ma prova sempre a fare alzare la squadra. Fa il suo dovere fino in fondo

Rizzato 6,5: rientra e si riprende la fascia sinistra. Il Trapani costruisce e si fa pericoloso soltanto dalle sue parti, spinge per tutta la partita anche dalle sue parti gira il “gioiellino” dell’Ascoli, acquistato dalla Juventus, Orsolini. Gran bel rientro

Maracchi 6,5: lavoro oscuro di grande quantità ma anche di grande efficacia. Anocra un inserimento in area senza palla e Cassata lo mette giù. Calcio di rigore, gol di Citro ed è qui che comincia la rimonta granata.

Colombatto 7: nel primo tempo soffre più di tutti perchè è nel mezzo del campo e la sua squadra non gira. Ma nel secondo tempo mette in campo tutta la sua qualità. Smista palloni importanti dopo averli sdradicati dai piedi degli avversari e sale in cattedra dimostrando qualità e personalità

Barillà 6: non si arrende mai. Rnghia contro gli avversari e prova a mandare a rete Curiale che però tisa sul portiere nel primo tempo. Ci probva dalla distanza ma il suo tiro non può impensierire Lanni. Buona prova di quantità e di qualità

Citro 6: suo il rigore della rimonta. Non è ancora al meglio e gioca ad intermittenz. Calori gli dà fiducia ma la concorrenza in avanti si fa sempre più dura. Al 35′ lascia il posto a Coronado dopo avere corso tanto e sbagliato una buona occasione sul 2-1. Il suo destro è da dimenticare

Curiale 5,5: spesso lontano dall’azione ed avulso dal gioco granata. Fa quel che può nei corpo a corpo in area di rigore ma in avanti al Trapani serve qualcosa in più

Jallow 6: entra al 20′ del secondo tempo al posto di Canotto e vivacizza l’azione offensiva dei granata. Mette in allarme la difesa dell’Ascoli prendendo campo

Manconi 7: suo il gol del pareggio su un suggerimento di Coronado, voto alto perchè è quel che serve al Trapani. Una occasione ed un gol. Punta gli avversari e non ha paura di entrare in area palla al piede

Coronado 7: merita questo voto soltanto per il tocco che ha mandato Manconi in rete. Fino a quel momento aveva sbagliato tanto ed il suo ingresso in campo sembrava quasi un errore di Calori

Calori 6,5: ha ragione lui perchè torna da Ascoli con un pareggio importante che fa classifica e morale. Alcune scelte, dal modulo, 3-5-2, agli interpreti, Curiale su tutti, potevano destare e destavano qualche dubbio ma alla fine ha azzeccato ancora una volta il cambio vincente gettando nella mischia Manconi

25° giornata

Ascoli-Trapani 2-2

Vicenza-Salernitana 0-1 (ieri)

Brescia-Pisa 1-1

Benevento-Latina 2-1

Frosinone-Carpi 1-0

Novara-Cittadella 1-1

Cesena-Bari 1-1

Pro Vercelli-Spezia 0-2

Avellino-Verona 2-0

Entella-Spal ore 18

Ternana-Perugia domani ore 15

CLASSIFICA: Frosinone 47 punti; Verona 45; Benevento 43; Spal 41; Cittadella 39; Spezia 37; Perugia 35; Entella, Bari 34; Carpi 33; Novara, Salernitana 31; Ascoli 30; Avellino 29; Cesena, Brescia 28; Pisa, Vicenza 27; Latina 26;  Pro Vercelli 25; Ternana 23; Trapani 21.

Commenti

commenti