ALCAMO, TRE LISTE PER BENENATI? SICILIA FUTURA TRA MARCHESE E MELODIA?

Il simbolo della lista è pronto “Democratici per Alcamo”. Prova che gli amici dell’onorevole Paolo Ruggirello non entreranno a far parte della lista ufficiale del Pd. Ma sarebbe pronto anche il candidato, l’avvocato Giuseppe Benenati, che dovrebbe avere al suo fianco altre due liste, quella del Psi ed “Alcamo 2.0”, espressione dell’ex movimento Area Democratica che si è sciolto. Buona parte dei suoi aderenti transiteranno nel Psi c con un congresso che potrebbe tenersi nei primi giorni di aprile. La candidatura “alternativa” di Gino Paglino (ex AD) sarebbe stata messa da parte. Era una soluzione caldeggiata, in particolare, dall’onorevole Nino Oddo. Se Ruggirello ed i suoi sosterranno un candidato alternativo a quello del Pd finiranno di fronte alla commissione di garanzia del partito. Le recenti dichiarazioni del segretario provinciale Marco Campagna sono state quanto mai chiare. Chi si pone contro al Pd ma fuori. Continua invece a giocare a carte coperte Sicilia Futura dell’ex sindaco Giacomo Scala che si tiene ben stretta l’alleanza con “Nuova Presenza” ma non fa passi avanti su una eventuale candidatura. Si è riunita l’assemblea del movimento federato al Pd – ma ad Alcamo in alternativa – ed ha annunciato un nuovo incontro: “Allo scopo – si legge in una nota – di presentare il programma che si sta condividendo con la città, il cammino intrapreso che parte con uno slancio forte e rafforzato dalla voglia di partecipazione di tanti cittadini e cittadine che vogliono impegnarsi per il bene di Alcamo”. Ma niente nomi sui candidati e neanche una parola sulle alleanze. Alla convention che si è svolta al “Caffè Nannini” si è però registrata una novità. L’applausometro sugli interventi è stato tutto per Giovanni Marchese ed Massimo Melodia. Uno dei due potrebbe essere la soluzione per la candidatura a sindaco targata Sicilia Futura-Nuova Presenza? In precedenza s’è fatto anche il nome di Franco Rimi, leader di Nuova Presenza.

Commenti

commenti