MARSALA COME MARINELLA DI SELINUNTE. DROGA IN SPIAGGIA

Facebook

9 Gennaio 2020

C’è qualcosa di singolare, forse anche di strano, nel nuovo ritrovamento di droga. Prima a Marinella di Selinunte, ora a Marsala. Una chiamata al 112 sia in un caso che nell’altro, con un cittadino che denuncia la presenza di un pacco sospetto. Ancora una volta una spiaggia a fare da protagonista. A Castelvetrano, il pacco era nella sabbia che si trova alla foce del fiume. A Marsala in un pezzo di spiaggia in contrada “Sbocco”. La droga nascosta in un pacchetto. Sempre hashish e sempre piccoli panetti per conservarla. A Marsala, 30 chili in 600 panetti da 50 grammi ciascuno. Anche a Marinella, 30 chili di hashish, 600 panetti da 50 grammi. Nel caso del primo ritrovamento era stata fatta una stima di circa 200 mila euro rispetto alle quotazioni di mercato se la droga fosse arrivata ai suoi consumatori. La somma è dunque facile. Nel giro di pochi giorni, con le stesse modalità, che partono da una telefonata, la vecchia “soffiata” è stata sequestrata droga per circa 400 mila euro. L’ipotesi già fatto dopo la prima “chiamata”, quella di un carico perso in mare e portato sulla spiaggia dal mare deve fare sintesi con le caratteristiche del ritrovamento. Un bel rompicapo per i Carabinieri e la Capitaneria di Porto che ha partecipato al recupero della droga.

Notizie Correlate