PESCARA-TRAPANI 1-1, CASTORI METTE ORDINE. GRANATA SULLA STRADA GIUSTA

Facebook

22 Dicembre 2019

Pescara-Trapani 1-1

Reti: Taugordeau (T) 30′, Ciofani (P) 41′

Pescara: Kastrati; Ciofani, Scognamiglio, Drudi, Del Grosso; Busellato (80′ Kastanos), Memushaj (88′ Bocic), Palmiero; Galano, Machin; Borrelli (58′ Maniero). All.Zauri

Trapani: Carnesecchi; Fornasier, Strandberg, Scognamillo, Grillo; Moscati, Luperini, Taugordeau (74′ Corapi), Colpani (84′ Scaglia); Pettinari (79′ Evacuo), Biabiany. All.Castori

Arbitro Ayroldi

Ammoniti: Del Grosso (P), Ciofani (P), Biabiany (T), Fornasier (T)

La partita. Mister Castori cambia e cambia in meglio. Porta a casa un pareggio pesante perché il Pescara è davvero una buona squadra ed ha fatto di tutto per vincere, ma i granata sono riusciti a tenere il campo a viso aperto, soffrendo quando c’era da soffrire. Approccio alla gara ben diverso quello del Trapani di Castori, che ha scelto il 4-4-2, con Moscati e Colpani a presidiare le fasce. Il primo a destra, l’altro a sinistra. Partita maiuscola di Colpani che ha giocato a tutto campo ed ha propiziato la punizione di Taugordeau, con il momentaneo vantaggio del Trapani. Granata che erano già andati in gol con Pettinari, fermato da un fuorigioco inesistente. Trapani che ha giocato palla su palla, senza mai scoprirsi e senza andare in inferiorità numerica. Attenzione alle marcature ed al gioco senza palla e squadra in costante movimento. I granata hanno invece fatto poco in avanti, ma il Pescara era davvero un osso duro e non consentiva al Trapani di ripartire in contropiede. Squadra, quella granata, che ha dimostrato solidità, sapendo che nei momenti difficili può contare su un ottimo Carnesecchi che ha mostrato, anche in questa partita, tutte le sue qualità tecniche. Dopo Pescara e con gli accorgimenti già messi in atto da Castori il Trapani non può che avere sempre più fiducia nei suoi mezzi. La salvezza è difficile ma questa squadra può giocarsela fino in fondo. Il cambio di panchina è stato decisivo e Castori ha già fatto vedere di che pasta è fatto. Conosce la serie B ed ha messo in campo una squadra che ha giocato come si gioca in Cadetteria. A Santo Stefano arriverà al Provinciale il Perugia. Sarà un altro test interessante per vedere all’opera il nuovo Trapani.

Primo Tempo. Il Pescara parte forte e dopo 52” Busellato prova deviare la palla in rete su un cross di Memushaj ma la difesa del Trapani è pronta e manda in angolo. Al 1′ Del Grosso ci prova da fuori area ma il suo tiro finisce fuori. Il Trapani risponde con Colpani, il suo sinistro prova a lanciare le punte granata ma il portiere del Pescara è attento e blocca in presa. Al 7′ ancora Pescara con Borrelli che ci prova dal limite dell’area, palla che finisce fuori. Al 12′ errore del guardalinee che segnala un fuorigioco di Pettinari che non c’era. L’attaccante lanciato da una spizzata di Biabiany aveva messo la palla in rete con Kastrati in uscita. Al 21′ gran tiro dalla distanza di Memushaj ma Carnesecchi ci mette una pezza e Strandberg libera la sua area di rigore. Al 28′ fallo di Ciofani su Colpani che si stava presentando da solo davanti al portiere del Pescara dopo avere rubato palla per un disimpegno sbagliato dell’ex granata Scognamiglio. L’arbitro fischia ed ammonisce Ciofani che avrebbe meritato il cartellino rosso. Punizione per il Trapani, e Taugourdeau fa del suo meglio, mettendo la palla in rete con una parabola imprendibile per Kastrati. Granata in vantaggio e Pescara pronto a ripartire. Pressione dei padroni di casa che si concretizza al 41′, palla in area, deviazione di Drudi e colpo di testa di Ciofani che Carnesecchi non riesce a deviare. Il Pescara pareggia ed al 44′ si fa sotto con Galano. Azione personale dalla destra, palla sul sinistro al limite dell’area e tiro a giro pericoloso che viene deviato in angolo da Scognamillo. Al 45′ spaccato, l’arbitro Ayroldi manda tutti negli spogliatoi.

Secondo Tempo. Il primo tiro in porta arriva al 56′, ancora un sinistro di Memushaj con palla alta. Al 58′ il Pescara cambia, Maniero al posto di Borrelli. Al 63′ gioco di prestigio di Machin ma non riesce a finalizzare partendo dalla fascia sinistra. Al 73′ Machin sugli scudi, salta due avversari ma tira fuori. Al 74′ prima sostituzione per il Trapani, dentro Corapi e fuori Taugordeau. Al 77′ Machin esalta i riflessi di Carnesecchi. Tiro al volo e gran parata del portiere granata che manda in angolo. Sugli sviluppi del corner testa di Scognamiglio, para sicuro Carnesecchi. Al 79′ la seconda sostituzione per il Trapani con Evacuo al posto di Pettinari. Il Pescara risponde con Kastanos per Busellato. Partita condotta dal Pescara ma con il Trapani attento e pronto a ripartire. All’84’ è il momento di Scaglia che prende il posto di Colpani. Gara bloccata e Pescara che si gioca la terza sostituzione, Bocic per Memushaj. L’arbitro concede 4′ di recupero ed al 94′ punizione di Corapi con il colpo di testa di Evacuo che finisce fuori di poco. Finisce qui. Il Trapani porta a casa un punto importante per il morale più che per la classifica.

Notizie Correlate