CAMPOBELLO, UN ARRESTO PER TRAFFICO INTERNAZIONALE DI DROGA

Facebook

5 Dicembre 2019

La giustizia svizzera lo inseguiva dal 2004, quando ne aveva chiesto l’arresto ai fini dell’estradizione, accusandolo di traffico internazionale di stupefacenti, ma Dino Crescimanno era riuscito a farla franca fino a martedì scorso. I Carabinieri l’hanno intercettato in via Garibaldi. Si sono insospettiti ed hanno deciso di fermarlo perché somigliava tanto a quel Crescimanno che era ricercato. Ed infatti era lui. Il reato l’ha commesso nel 2003. Di ritorno da un viaggio nella Repubblica Domenicana era stato fermato all’aeroporto di Ginevra con 5 chili di cocaina, nascosti in 15 barattoli, e con 20.000 franchi svizzeri, pari a circa 17.000 euro. Dopo una serie di controlli l’uomo è stato fermato. “L’arrestato – si legge nella nota stampa dei Carabinieri -, condotto presso la Casa Circondariale di Trapani, è stato messo a disposizione del Presidente della Corte d’Appello di Palermo in attesa della sua successiva estradizione verso il Paese d’origine, secondo quanto previsto dagli accordi internazionali”.

Notizie Correlate