• Home »
  • Attualità »
  • TRAPANI, IL CONSIGLIO APPROVA LE VARIAZIONI DI BILANCIO. BONGIOVANNI: “PROSSIMA TAPPA LO STRUMENTO FINANZIARIO CONSOLIDATO”

TRAPANI, IL CONSIGLIO APPROVA LE VARIAZIONI DI BILANCIO. BONGIOVANNI: “PROSSIMA TAPPA LO STRUMENTO FINANZIARIO CONSOLIDATO”

Archiviata anche la seconda variazione di bilancio. Una manovra da 8 milioni di euro da destinare ai capitoli di spesa corrente. Avanzo per lo più destinato, vincolato ed accantonato. La parte “libera” era di 2 milioni e 100 mila euro. Ma un milione e 100 mila euro è stato necessario – per legge – destinarlo ai debiti fuori bilancio. Ne è dunque rimasto soltanto uno per consolidare gli indirizzi politici dell’amministrazione. La variazione è stata approvata con 15 voti a favore, uno contrario e 2 astenuti. Una variazione che contiene più certezze che novità. Ci sono i soldi per “Europeade” 2021, la manifestazione internazionale folkloristica che si terrà in città nel mese di luglio tra due anni. Previsti 20.000 euro per il 2019, 80.000 euro per il 2020 e 890 mila euro per il 2021. Nella variazione è prevista, nel 2021, un’entrata per sponsorizzazioni di 890.000 euro, che renderebbe l’evento quasi a costo zero. Nella seconda manovra approvata dall’aula ci sono anche le risorse per pagare l’acqua all’Eas quando c’è qualche rottura o perdita nella rete: 430 mila euro. Il Luglio Musicale riceverà 135 mila euro per completare la dotazione di quest’anno e a già che l’amministrazione ha postato 85 mila euro nel 2020. Lo stesso vale per la Biblioteca Fardelliana che avrà anche 10 mila euro a disposizione per le piccole librerie di strada. Proposta grillina che è stata accolta dall’amministrazione e dal consiglio. La variazione si occupa anche del Piano regolatore generale che si trova in fase di rielaborazione. Serve lo studio geologico: 50 mila euro. Uscita di 10.000 euro per il Distretto Turistico Sicilia Occidentale, impegnato in una iniziativa di marketing territoriale. Previsti anche 2.340 euro come quota al fondo di gestione in favore della Fondazione GAC “Tonni e Tonnare del Litorale Trapanese”. Nella manovra 400 mila euro per l’assistenza economica nelle aree ad esclusione sociale. La variazioni sono state accompagnate da 6 emendamenti. Cinque presentati dal Movimento Cinque Stelle ed uno tecnico da parte dell’amministrazione. Le due consigliere grilline sono riuscite a portare a casa soltanto l’emendamento sulle piccole librerie di strada. Bocciata invece la proposta di una borsa di studio per studenti meritevoli, 50 mila euro che dovevano essere prelevati dal contributo all’ATO idrico. Ancora un no dell’aula all’emendamento grillino che puntava ad un sostegno al reddito degli artigiani in caso di calamità naturale: 50 mila euro che andavano prelevati dal capitolo della Fardelliana. Altri due emendamenti – dotazione di materiale tecnologico e giochi per soggetti diversamente abili (10.000 euro) ed un percorso didattico aperto per i bambini da 3 a 13 anni che vivono nei quartieri difficili della città – sono stati invece ritirati. Nell’emendamento tecnico dell’amministrazione anche i soldi per i progettisti del Piano particolareggiato del centro storico: 100 mila euro. Soddisfatto, per il via libera alla variazione, l’assessore al Bilancio Fabio Bongiovanni che guarda già avanti: “Il prossimo obiettivo è il bilancio consolidato che ci consentirà di avviare il piano assunzioni necessario per rendere l’attività amministrativa più efficace e sempre più vicina alle esigenze del territorio. Ringrazio il consiglio comunale per l’impegno che ha profuso nell’esame delle variazioni”.

Commenti

commenti