LIVORNO-TRAPANI 1-2, DOPPIETTA DI PETTINARI

Livorno-Trapani 1-2

Reti: 34′ e 44′ pt Pettinari (T), 47′ st Mazzeo (L).

Livorno: Zima; Del Prato, Gonnelli, Boben, Porcino; Luci (84′ Rizzo), Viviani (46′ Mazzeo), Agazzi; Marras, Raicevic (78′ Pallecchi), Marsura. all. Breda.

Trapani: Carnesecchi; Candela, Fornasier, Scognamillo (78′ Minelli), Del Prete; Luperini, Taugourdeau, Moscati; Biabiany (56′ Colpani), Evacuo (61′ Aloi), Pettinari. all.Baldini.

Arbitro: Abbattista

Ammoniti: Marras (L), Aloi (T), Carnesecchi (T), Boben (L).

La partita. Vittoria pesante per il Trapani. Vittoria meritata e sofferta. Grande Pettinari. Quando si accende, fa male agli avversari ed i granata fanno punti. Mister Baldini cambia tanto, dopo la sosta. Torna Candela esterno basso di destra, gioca il neoacquisto Biabiany, e rientra, Evacuo al centro dell’attacco. Baldini rimane fermo al 4-3-3, ed in avanti propone Biabiany a destra, Evacuo al centro dell’attacco, e Pettinari a sinistra. Ma i tre si sono scambiati spesso ruolo e posizione per non dare riferimenti alla difesa del Livorno. I primi due hanno bisogno di giocare e non hanno 90′ nelle gambe ma hanno fatto sentire in campo tutta la loro esperienza. Pettinari ha girato a mille ed è stato decisivo. Centrocampo più accorto con Luperini a destra, Taugordeau al centro e Moscati a sinistra, con quest’ultimo che può ancora dare tanto al Trapani per migliorare la qualità del gioco granata. La coppia centrale di difesa Fornasier-Scognamillo ha fatto bene. I granata hanno vinto sbagliando qualche pallone di troppo nei disimpegni ma la squadra ha tenuto bene un campo difficile perché imbevuto di pioggia. Primo tempo di grande gamba e di lucidità per i ragazzi di mister Baldini. All’inizio del secondo tempo ancora un vecchio errore, quello della concentrazione. Il gol di Mazzeo, che ha accorciato le distanze poteva essere evitato. Mister Baldini ha progressivamente rafforzato il centrocampo con il passare dei minuti ed il risultato gli ha dato ragione anche se il Livorno ha potuto spingere più di quanto fosse realmente in grado di fare ed il contropiede granata non è mai scattato. E’ comunque una vittoria importante, che dà morale e che può aprire una nuova fase nel campionato dei granata, che rimangono nel fondo della classifica ma hanno affiancato il Livorno e possono prepararsi per la prima vittoria al Provinciale.

Primo Tempo. Squadre che giocano a viso aperto. Del resto sono ultima e penultima in classifica ed hanno un solo imperativo, provare a vincere. Il Livorno al 5′ ci prova con Raicevic che colpisce di testa su cross di Marsura, ma Carnesecchi dice no e manda in angolo. Il Trapani risponde al 6′ con Pettinari, ma il suo sinistro non è irrestibile e Zima si salva mandando in angolo. Al 12′ ancora Pettinari su assist di Biabiany che ruba palla in area di rigore, ma l’attaccante granata impatta male la palla e consente al portiere del Livorno di bloccare la palla. I padroni di casa ripartono a razzo ed una diagonale di Candela è fondamentale per evitare che Marsura possa far male, palla deviata e Carnesecchi pronto a fermare la palla. Al 15′ Porcino entra in area da sinistra e prova il tiro a giro che Carnesecchi devia in angolo con la punta delle dita. Al 23′ ancora Trapani pericoloso con Pettinari che di testa indirizza in rete ma la palla è centrale e Zima para. Al 26′ tiro velleitario di Del Prato che prova a scuotere la sua squadra, palla fuori. Al 34′ Trapani in vantaggio. Cross da destra, Luperini spizza di testa e Pettinari gira a rete. Gol granata e panchina del Trapani che esplode di gioia. Il Livorno replica con Marsura al 36′ , ma il suo tiro improvviso dal limite sinistro dell’area di rigore finisce fuori. Al 44′ raddoppio granata. Biabiany difende la palla sulla fascia sinistra, scarica per Moscati che serve Taugordeau, gran tiro dal limite del centrocampista francese, Zima devia la palla ma la consegna a Pettinari che apre il piattone e di destro mette la palla in rete. Un minuto di recupero e poi tutti negli spogliatoi, con il “Picchi” che fischia duramente il Livorno.

Secondo Tempo. Mister Breda prova a cambiare per recuperare e mette im campo Mazzeo, una punta, al posto di Viviani. E l’attaccante del Livorno ripaga il suo allenatore con un gol al 47′. Raicevic consente a Mazzeo d’inquadrare la porta e di mettere la palla all’incrocio dei pali. Al 50′ il Trapani prova a chiudere la partita con Luperini, ma il suo tiro in piena area di rigore sugli sviluppi di un calcio d’angolo viene deviato da Zima in corner. Al 53′ l’ex granata Marras prova di sinistro dalla destra ma la palla finisce fuori. Al 56′ prima sostituzione del Trapani, dentro Colpani, fuori Biabiany. Al 60′ Colpani ci prova di sinistro dalla distanza ma non inquadra la porta. Al 61′ seconda sostituzione per i granata con Aloi al posto di Evacuo. Al 69′ Marsura colpisce di sinistro ma Candela non lo perde e manda la palla in angolo. Al 74′ l’occasione più ghiotta per il Livorno con Raicevic che solo in area di rigore colpisce di testa ma non riesce a fare male al Trapani: palla che Carnesecchi accompagna fuori. Al 78′ fuori Scognamillo, al suo posto Minelli. All’82’ il neo entrato Pallecchi colpisce di testa su cross di Marras, ma la palla finisce fuori. All’88’ punizione per il Livorno dal limite per un fallo di Aloi su Marras. Mazzeo prova a raddoppiare ma il tiro finisce fuori di molto. L’arbitro concede 5′ di recupero ma il Livorno non riesce mai ad essere pericoloso. Seconda vittoria in campionato per il Trapani, ancora in trasferta, ed aggancio dello stesso Livorno. Granata che cominciano a vedere la luce, buio pesto invece per i toscani.

Commenti

commenti