VERDI IN CRISI. SI AUTOSOSPENDE IL COORDINATORE PROVINCIALE DI TRAPANI

E’ crisi all’interno della Federazione dei Verdi siciliani. Il coordinatore provinciale di Trapani Pietro Giangrasso ha deciso di autosospendersi dalla carica per aprire il dibattito interno: “Circa tre anni fa mi è stato affidato l’incarico di guidare il partito nella provincia di Trapani, da allora mi sono sempre impegnato a svolgere il mio ruolo nel migliore dei modi, considerando anche la totale assenza del partito negli anni precedenti nei vari territori della provincia. In questi anni, con pochissime risorse, abbiamo sempre lavorato per il bene dei nostri territori, cercando di arrivare anche in quelli più distanti”. Il dirigente del partito ambientalista entra nel merito della crisi: “Da mesi chiediamo insistentemente insieme ad altri iscritti siciliani più trasparenza all’interno della Federazione dei Verdi regionale, una situazione diventata ormai insostenibile. Oggi ci ritroviamo con una classe dirigente regionale assente ma soprattutto completamente inadeguata sotto tutti i punti di vista: nessun confronto, nessuna iniziativa, nessuna presa d’atto, solo qualche apparizione in qualche tornata elettorale per poi sparire nuovamente sino alla prossima campagna da fare”. Quella di Giangrasso è una scelta meditata e ritenuta ormai necessaria: “In questi mesi abbiamo lanciato più di un campanello di allarme alla Federazione nazionale affinché intervenisse per ripristinare i valori di trasparenza, il rispetto dello statuto, dei regolamenti ad esso collegati, oltre ad un confronto democratico con tutti gli iscritti al partito. Ad oggi però nessun intervento o presa di posizione è stata fatta, lasciando il partito regionale in balia di se stesso. Per questi motivi, dopo una profonda riflessione, affinché la Federazione nazionale prenda una posizione chiara in merito, comunico la mia autosospensione dalla Federazione dei Verdi”.

Commenti

commenti