• Home »
  • Attualità »
  • TRAPANI, CAVALLINO (M5S): “IL SINDACO TRANCHIDA DEVE DIMETTERSI”. POLEMICA SUL CONSUNTIVO 2018

TRAPANI, CAVALLINO (M5S): “IL SINDACO TRANCHIDA DEVE DIMETTERSI”. POLEMICA SUL CONSUNTIVO 2018

“Il sindaco Tranchida deve dimettersi”. La richiesta porta il marchio grillino della consigliera Chiara Cavallino. Il suo voto contrario al conto consuntivo 2018 – approvato con 17 voti a favore e tre 3 contrari, gli altri due no sono dei consiglieri Gianformaggio e La Barbera – è stato anticipato da un attacco frontale alla maggioranza, definita “silenziosa ed obbediente” ed al primo cittadino “perché ha consentito ad alcune società partecipate di non presentare i relativi bilanci 2018”. La consigliera pentastellata ha rilevato che “gli stessi revisori dei conti, anche se poi il loro parere è favorevole, hanno evidenziato che mancano i documenti sui debiti e crediti reciproci tra il Comune e le sue partecipate”. La richiesta di dimissioni del sindaco è però legata ad un altro aspetto politico-amministrativo. “Le società che non hanno presentato i loro bilanci – ha sottolineato Cavallino – sono la Biblioteca Fardelliana, il Luglio Musicale ed il Distretto Turistico. I primi due sono presieduti da Tranchida, il Distretto dall’assessore Rosalia D’Alì”.

Commenti

commenti