TRAPANI, NUOVO ANNO SCOLASTICO. LA LETTERA DI TRANCHIDA, ABBRUSCATO E GUAIANA

Agli Studenti, alle loro Famiglie, ai Docenti e a tutti i Lavoratori delle Scuole

Suona la campanella di inizio nuovo anno scolastico per i nostri bambini e ragazzi, a Trapani come in tutta Italia. Trascorse le vacanze estive, riparte il più importante percorso formativo che vede i nostri Dirigenti,  tutto il corpo docente, i collaboratori scolastici, personale ATA e  le famiglie trapanesi lavorare insieme per il raggiungimento di un grande obiettivo: favorire e rendere più attuale il percorso formativo  di migliaia di alunni con la consapevolezza che una società migliore , anche per Trapani la Città che vogliamo, dipende dall’impegno e dalla cura che tutti noi mettiamo, intanto per rendere la SCUOLA lo strumento fondamentale per una crescita sociale e culturale. L’Amministrazione comunale tutta: Sindaco, Giunta, Consiglio Comunale, vuole fortemente stare al fianco di chi, a vario titolo, partecipa a questa nuova avventura. Abbiamo consapevolezza che permangono  criticità nel nostro sistema scolastico, per cominciare da quella strutturale e funzionale rispetto alla quale non abbiamo risparmiato energie pur se ancora necessita intercettare ulteriori risorse intanto per rendere più sicure ed al pari funzionali le scuole cittadine – non è compito facile- ma, sopratutto per recuperare sul tempo perduto. Da quest’anno sarà pienamente operativo  il Consiglio Comunale delle ragazze e dei ragazzi,da recente costituito e ciò  nella prospettiva di avvicinare e formare i nostri alunni alla cittadinanza attiva. Abbiamo tracciato insieme ai Dirigenti un iter che, attraverso l’Osservatorio Scolastico, metta in rete una sinergica ottimizzazione di risorse per migliorare i livelli essenziali – come i servizi di mensa e di assistenza anche per chi ha più necessità – pur sapendo però che solo la collaborazione tra tutte le Istituzioni, in primis, auspicando scelte di concreto finanziamento dal Ministero della P.I.  e della Regione, potrà imprimere una svolta migliorativa strutturale. Un benvenuto speciale ai trapanesi più piccoli, che si apprestano a diventare parte attiva della società: ci impegneremo a facilitare il loro percorso. In ultimo, ma non certo per importanza, ci rivolgiamo ai Genitori e alle Famiglie, poiché la crescita dei nostri ragazzi dipende dai nostri rispettivi ruoli: impegniamoci tutti e insieme, affinché la realizzazione dei loro sogni sia sempre il nostro primo obiettivo. Viva la scuola! Viva la Trapani che non si rassegna e che vuole tornare ad essere una città bella, accogliente e solidale.

Il presidente del consiglio Giuseppe Guaiana

L’assessore alla Scuola Vincenzo Abbruscato

Il sindaco Giacomo Tranchida

Commenti

commenti