DI GIROLAMO: “LA BRETELLA MAZARA-BIRGI SI FARA’. CI SONO I SOLDI”

Non è stato un incontro formale perchè il sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo l’ha voluto indirizzare verso un resoconto dettagliato della sua azione amministrativa. Dall’altra parte del tavolo, ad ascoltarlo, i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil, Filippo Cutrona, Massimo Santoro ed Eugenio Tumbarello. Soddisfatto il primo cittadino: “Li abbiamo portati a conoscenza che sono disponibili 134 milioni di euro che serviranno, dopo tanta  attesa, per collegare l’autostrada A 29, Palermo – Mazara del Vallo e la A 29 dir, Palermo – Trapani, la cosiddetta Bretella Autostradale. Questa superstrada servirà anche a migliorare i collegamenti con l’aeroporto semplificando l’accessibilità a tale infrastruttura”. Di Girolamo ha fatto il punto anche sui finanziamenti di Agenda Urbana: “I Comuni che ne fanno parte potranno beneficiare presto dei 70 milioni di euro previsti da questa straordinaria progettualità e più specificatamente  oltre 18 milioni andranno al Comune di Marsala, poco più di 17 a Trapani, 15 a Mazara del Vallo, 12 a Castelvetrano e 8 a Erice”. Il sindaco ha aggiunto che “ci sono 19 milioni di euro, già finanziati alle Ferrovie dello Stato, che serviranno per migliorare la viabilità in città con l’eliminazione di diversi passaggi a livello”. Ed ancora: “Sono stati intercettati diversi finanziamenti, molti  a livello comunitario, che ci aiuteranno a stravolgere in positivo l’aspetto della città. Presto disporremo di un autobus elettrico di nuovissima generazione per collegamenti all’interno di Marsala centro e di altri 20 a basso impatto ambientale che ci consentiranno di rinnovare l’intero parco macchine, assai vecchio.  Ancora effettueremo, a media scadenza, diversi lavori fra cui la sostituzione di più della metà dei corpi illuminanti con moderne lampade a led. Il tutto con risvolti occupazionali assai consistenti se è vero che i tanti lavori consentiranno di dare un’occupazione, seppur temporanea, a tantissime persone disoccupate”. Di Girolamo ha anche fatto il punto sulle iniziative interne al Comune: “Abbiamo anche riferito della stabilizzazione degli ex contrattisti che da anni e anni aspettavano di passare da lavoratori a tempo determinato a impiegati a tempo indeterminato”. Il sindaco ha concluso con una stoccata polemica: “Da parte nostra non ci siamo mai fermati e con serietà abbiamo lavorato per il bene della città in un momento in cui, peraltro, siamo stati costretti a far fronte a tutta una serie di debiti fuori bilancio delle passate gestioni amministrative che rischiavano addirittura di fare andare in default il nostro Comune”.


Commenti

commenti