MAZARA, FOGGIA SFIDA TUTTI E SI CANDIDA A SINDACO

Colpo di scena. Ieri aveva ritirato la sua candidatura nella lista “La Forza dei Fatti”, ed era stato, nello stesso tempo, messo fuori dalla coalizione, assieme al suo gruppo, dal candidato sindaco Salvatore Quinci, oggi è candidato sindaco di Mazara del Vallo con il suo movimento. Francesco Foggia ha sicuramente passato le 24 ore più burrascose della sua carriera politica. Messo fuori gioco da un avviso di garanzia per la gestione di un centro scommesse in città, precisamente in Piazza Matteotti. Chiamato in causa per la sua conoscenza di Calogero John Luppino e dello zio Salvatore Giorgi, arrestati qualche tempo fa nell’operazione “Mafia Bet” – il centro scommesse è di proprietà di una società di Luppino e Foggia è stato assunto dallo stesso Luppino, anche se poi ha lasciato il posto di lavoro – ha reagito alla sua maniera. Con una candidatura a sindaco che mette in discussione lo schema elettorale che stava per definirsi e che non doveva vederlo tra i punti di riferimento. Foggia si presenta con la sua lista ed ha designato Paola Barranca, Enza Maccotta e Giuseppe Leone suoi assessori. E’ dunque pronto alla sfida. Anche ieri annunciando il ritiro della sua candidatura ed il passo indietro della lista rispetto al progetto di Quinci aveva voluto precisare che la sua attività politica non ha mai avuto interessi particolari da difendere ed ancora di più interessi illeciti.

Commenti

commenti