• Home »
  • Politica »
  • PELLEGRINO: “MI AUTOSOSPENDO DALLA COMMISSIONE REGIONALE ANTIMAFIA”

PELLEGRINO: “MI AUTOSOSPENDO DALLA COMMISSIONE REGIONALE ANTIMAFIA”

L’onorevole Stefano Pellegrino ha deciso di autospendersi da componente della Commissione Antimafia regionale. L’ha annunciato con una breve nota stampa: “Il senso di responsabilità ed il rispetto che nutro verso la Commissione Antimafia ed il suo Presidente Claudio Fava, mi inducono ad autospendermi in attesa della definizione della vicenda giudiziaria in relazione alla quale ho ricevuto l’informazione di garanzia”. Pellegrino è indagato per corruzione elettorale. Due arrestati nell’operazione “Mafia Bet”, Jhonn Calogero Luppino e lo zio Salvatore Giorgi – secondo la DDA di Palermo – avrebbero fatto votare Pellegrino, alle Regionali del 2017, promettendo pacchi di spesa a chi avrebbe dato voti e consenso all’onorevole, che si è candidato nella lsta di Forza Italia”. Pellegrino, già ieri, ha chiesto ed ottenuto di essere sentito dai pubblici ministeri titolari dell’inchiesta ed ha ribadito di avere condotto la sua campagna elettorale nel rispetto delle regole e dei principi etici. Oggi una ulteriore iniziativa con l’autosospensione dalla Commissione Antimafia regionale. “Sono certo – ha concluso Pellegrino – che la Commissione, con l’indispensabile contributo dei funzionari e del personale addetto, perseguirà l’incessante e proficuo lavoro intrapreso nel corso della legislatura”.

  

Commenti

commenti