TRAPANI-CATANIA 1-0, TULLI STREPITOSO

Trapani-Catania 1-0

Rete: Tulli (TP) 56′

Trapani: Dini, Costa Ferreira, Scognamillo, Pagliarulo, Da Silva (Franco 46′), Corapi, Taugordeau, Aloi (Toscano 87′), Ferretti (Nzola 72′), Evacuo, Fedato (Tulli 14′). A disposizione: Cavalli, Ferrara, Mule’, Tolomello, Dambros, Lomolino, Mastaj, Girasole. All. Italiano

Catania: Pisseri, Aya, Silvestri, Marotta, Lodi, Baraye, Bucolo (Angiulli 66′), Calapai, Biagianti (Brodic 80′), Carriero (Manneh 69′), Di Piazza (Curiale 69′). A disposizione: Pulidori, Sarno, Bonaccorsi, Marchese, Mujkic, Esposito, Valeau. All. Sottil

Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia Lido; assistenti: Alessandro Salvatori e Marco Della Croce di Rimini

Note: Ammoniti Marotta, Silvestri, Corapi. Espulso Nzola al 92′
Calci d’angolo: 5-4

E’ l’undicesimo del secondo tempo, il Trapani attacca da destra, palla a Costa Ferreira che la mette in area con un cross a parabola. Tulli si ricorda del gol di Pelè in fuga per la vittoria e di una girata di Ronaldo e decide di imitarli. Una mezza rovesciata che potrà raccontare ai nipoti e la palla che va in rete. Il Trapani è in vantaggio, il Catania piegato sulle gambe. Il Provinciale esplode di gioia. I granata riescono a difendere il vantaggio fino alla fine e si riprendono idealmente il maltolto della gara d’andata, con il Catania che passò per 3-1 meritando davvero poco i tre punti. Gara bloccata nel primo tempo, con il Trapani guardingo ed il Catania che prova a dire a se stesso di essere il Catania. Ma non ci riesce. Al 13′ il Trapani deve già effettuare un cambio. Scatto letale per Fedato che si fa male e lascia il posto a Tulli. Quando si dice la Provvidenza!. Al 14′ Lodi prova a fare male, la difesa granata pasticcia il centrocampista catanese prende palla e prova sorprendere Dini che non si fa sorprendere e manda in angolo un tiro insidioso che voleva infilarsi sotto la traversa sulla sua sinistra. Al 21′ Tulli sfiora la rete. Costa Ferreira metta la palla in area dalla destra, l’attaccante granata arriva in corsa ma il suo tiro si perde sul fondo a poca distanza dal palo di sinistra difeso da Pisseri. Al 22′ ci prova Ferretti da fuori area dopo avere rubato palla a centrocampo ma il suo tiro finisce fuori. Al 33′ un colpo di testa dell’ex granata Silvestri fa venire i brividi alla difesa granata ma la palla si perde sul fondo. Al 41′ ancora Silvestri ed ancora di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Lodi, palla fuori. Il Trapani risponde con Taugourdeau al 43′. Gran punizione del francese che Pisseri riesce a deviare in angolo. Un minuto di recupero e poi tutti negli spogliatoi. Il secondo tempo si apre con un’altra sostituzione del Trapani. Dentro Franco, fuori Da Silva sulla fasci sinistra. Al 4′ il Catania mette la palla in rete ma è fuorigioco. Qualche minuto dopo Evacuo con un colpo di testa a seguire impegna Pisseri che manda in angolo per sicurezza. Poi il gol strepitoso di Tulli e la partita si mette sul binario giusto per il Trapani. Al 15′ un altro gol annullato al Catania per fuorigioco. Al 18′ una punizione di Lodi si stampa sul palo, i granata respirano. Mister Sottil in 3′, al 20′ ed al 23′ prova a dare la scossa alla sua squadra. Prima esce Bucalo per Angiulli, poi lasciano il campo Di Piazza e Carriero per Curiale e Manneh. Il Trapani risponde al 26′ con Nzola al posto di Feretti. Al 29′ Catania pericoloso con un sinistro di Baraye dalla distanza che esce di poco. Al 32′ palla gol per l’altro ex, ma Curiale manda fuori un bel suggerimento di Manneh. Ancora un cambio per il Catania con Brodic al posto di Biagianti, Al 40′ ancora una palla gol per Curiale che si fa respingere il tiro e palla fuori dopo un colpo di testa di un altro giocatore del Catania. Al 41′ mister Italiano richiama Aloi e dà fiducia a Toscano. Al 44′ Marotta ci prova da lontano ma il suo tiro è centrale. Al 45′ Tulli ha la palla del 2-0. Il Catania sbaglia sulla sua trequarti ed innesca il contropiede del Trapani con Pisseri fuori porta, Tulli si avvicina sulla trequarti e fa partire un tiro che finisce fuori sulla traversa. Al 46′ Nzola si fa espellere per un fallo inutile a centrocampo e dopo 4′ di recupero comincia la festa al Provinciale. Vittoria meritata con una squadra che ha saputo soffrire quando il Catania l’ha messa sul piano del palleggio e che ha colpito in maniera cinica quand’era il momento di farlo.

Il 4-3-3 di mister Italiano

Il tecnico granata cambia qualcosa dopo Bisceglie e schiera Evacuo al centro dell’attacco. Ma non è la sola novità. Fedato torna titolare e Da Silva va a coprire la fascia sinistra come esterno difensivo. Ferretti non sta largo sulla fascia almeno nel primo tempo ma prova a fare la seconda punta a sostegno di Evacuo. Mister Italiano chiede coraggio a Costa Ferreira a destra e Da Silva a sinistra. Il Trapani gioca con pazienza e prova a far girare la palla in attesa dell’imbucata. Partita equilibrata e risultato che ripaga i granata con gli interessi.

Commenti

commenti