MARSALA, SEQUESTRO PREVENTIVO PER LA SICILFERT

Un amministratore giudiziario si occuperà della “Sicilfert” di Marsala. Stamattina i carabinieri hanno proceduto al sequestro preventivo dell’azienda su ordine dell’Autorità Giudiziaria. La “Sicilfert” è accusata di inquinamento ambientale ed attività di gestione dei rifiuti non autorizzata dell’impianto di compostaggio che si trova in contrada Maimone, nel territorio marsalese. L’azienda si trova sulla strada statale 188 e può contare su un’area di 30 mila metri quadrati.

Commenti

commenti