ALCAMO, DUE ARRESTI PER DROGA E DUE DENUNCE CON RITIRO DELLA PATENTE

Uno la droga la nascondeva e conservava in causa, l’altro l’aveva in auto. Tutti e due sono finiti in manette per l’intervento dei Carabinieri di Alcamo. Leonardo Oddo (34 anni) è stato sorpreso da una perquisizione in casa. In tutto 150 grammi di marijuana, già suddivisa in 58 dosi pronte per finire sul “mercato”. Nell’abitazione c’era anche l’occorrente per la pesatura ed il confezionamento delle dosi. L’arresto di Oddo è stato immediato. Così pure quello di Vincenzo Messina (45 anni), fermato dai Carabinieri a Castellammare del Golfo. Il partenicese aveva ben nascosto la cocaina nella sua automobile ma la perquisizione dei Carabinieri gli è stata comunque fatale. “I due spacciatori – si legge nella nota dell’Arma – venivano dunque tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e dopo essere stati accompagnati presso la Caserma dei Carabinieri di Alcamo per le incombenze di rito, venivano messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Le sostanze stupefacenti rinvenute ed il materiale necessario per confezionarle in dosi venivano posti sotto sequestro, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per gli ulteriori accertamenti”. Nella stessa operazione sono stati denunciati due giovani. Ancora il resoconto dei Carabinieri: “L’operazione consentiva inoltre di sorprendere due giovani che si erano messi alla guida delle rispettive autovetture nonostante sotto effetto di stupefacenti, mettendo in grave pericolo la propria e l’altrui incolumità. Il primo, un giovane alcamese, M.V., di diciotto anni, veniva trovato alla guida ancora in preda agli effetti della marijuana. La perquisizione dell’automobile, anche in questo caso condotta con certosina meticolosità dai Carabinieri operanti, consentiva di rinvenire nell’abitacolo della vettura un ulteriore quantitativo di marijuana che veniva posta, anche in questo caso, sotto sequestro. Il giovane veniva pertanto segnalato alla Prefettura di Trapani; nei suoi confronti venivano inoltre elevate le sanzioni amministrative previste per la guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti. A rimanere impigliato nelle maglie dei controlli dei Carabinieri anche un altro giovane di Alcamo, C.M., di diciannove anni; in questo caso messosi alla guida dopo aver assunto cocaina e, pertanto, sanzionato anch’egli ai sensi del previsto articolo del Codice della Strada”. Ritirata la patente ad entrambi con la conseguenze sospensione.

Oddo LeonardoMESSINA VINCENZO

Leonardo Oddo                         Vincenzo Messina

Commenti

commenti