REGIONE, RICORSO AL TAR. MALTESE: “VALUTEREMO IL RICORSO AL CGA”

Facebook

24 Febbraio 2018

La bocciatura del Tar del ricorso dell’ex candidato all’Ars Giacomo Tranchida ha registrato il commento di uno dei suoi due avvocati. Per il legale Vincenzo Maltese “la sentenza del Tar era ampiamente prevedibile e proprio per questo, con il collega Dario Safina, avevamo ampiamente richiamato nel nostro ricorso la sentenza del Consiglio di Stato Sezione V del 2013 dove lo stesso identico caso era stato deciso per l’esclusione dei candidati alle elezioni regionali della Regione Basilicata”. Maltese sottolinea che “anche in quella circostanza infatti i candidati avevano utilizzato i vecchi moduli incompleti messi a disposizione degli uffici elettorali e comunque, in osservanza alla legge Severino, erano stati esclusi per l’assenza delle autodichiarazioni previste come obbligatorie, una mancanza insanabile secondo l’orientamentodi quella sezione del Consiglio di Stato. È evidente quindi il contrasto tra la sentenza del Tar di Palermo che rigetta il ricorso di Giacomo Tranchida facendo quindi salvo il principio dell’affidamento e la pronuncia del Consiglio di Stato del 2013″. La vicenda potrebbe  non essere chiusa”. L’avvocato conclude infatti che  “si valuterà il ricorso al Consiglio di Giustizia Amministrativa”.

Notizie Correlate