TIM CUP, TRAPANI-PAGANESE 6-0. E LA CURVA: “TORNEREMO IN SERIE B”

Facebook

30 Luglio 2017

Primo turno di Tim Cup

TRAPANI: Marcone, Pagliarulo, Taugourdeau, Ferretti, Fornito, Murano (18’st Sparacello), Fazio, Silvestri, Maracchi (25’st Aloi), Canotto, Visconti. A disposizione: Pacini, Ferrara, Bajic, Rizzo, Canino, Sammartano. Allenatore Alessandro Calori

PAGANESE: Galli, Pavan, Della Corte (28’st Garofalo), Bensaja, Acampora, Meroni (41’st Opoku), Talamo, Bernardini, Negro, Ngamba, Maiorano. A disposizione: Gomis, Riccio, Carotenuto, Mari. Allenatore Salvatore Matrecano

Arbitro: Andrea Capone di Palermo; Assistenti: Matteo Guddo di Palermo e Vincenzo Madonia di Palermo; Quarto Uomo: Daniele Rutella di Enna

RETI: Murano 13’, Canotto 14’, Canotto 44’, Murano 15’st, Fornito 27’st, Ferretti 39’st

Note: Ammoniti Acampora nella Paganese; Recuperi: 0’pt-0’st; Corner: 3-2; Spettatori: 4.269

 

Al 41′ del secondo tempo la curva ha intonato: “Torneremo in serie B”. Ed il Trapani di stasera è stato quanto mai convincente e pronto ad un campionato da protagonista. Un secco 6-0 che non lascia margini d’intepretrazione dell’esito della gara. Premessa: l’avversario, la Paganese, non era un granchè. Arrivata a Trapani con 17 calciatori ha retto il confronto per 13′, fino a quando Muraro non ha segnato il suo primo gol ufficiale in maglia granata con un piattone di destro, su un cross di Canotto, che aveva chiesto l’uno due a Visconti. Un minuto dopo, al 14′, il secondo gol del Trapani con Canotto che approfitta di un errore della difesa della Paganese che consente a Muraro di rubare palla. A sua volta, Canotto ruba palla a Muraro e poco prima del limite dell’area piazza la palla in rete. Si è assunto una responsabilità non da poco perché c’erano almeno altri due compagni meglio piazzati di lui per il tiro. Ma Canotto ha messo la palla alla sinistra di Galli che non ha potuto far nulla per difendere la sua porta. Trapani messo in campo da Calori con un 4-3-3 che cambiava all’occorrenza in 3-5-2. La Paganese si “vede” soltanto al 17′ quando Fornito perde palla sulla trequarti granata e consente a Ngamba di provare il tiro, che è però centrale debole e facile preda di Marcone. Nel primo tempo mister Calori alterna Ferretti e Canotto sulle due fasce, con il primo che ha mostrato grandi doti tecniche e la voglia di fare subito bene. Gran dribbling, manca invece ancora qualcosa in fase realizzativa. Canotto fino a quando è rimasto in campo ha giocato anche per la “maglia” di migliore in campo. Al 31′ un gran sinistro di Ferretti viene deviato in angolo da Galli. Un minuto dopo combinazione Maracchi-Ferretti ma il suo destro viene deviato in angolo dal portiere della Paganese. Al 44′ arriva il terzo gol granata e la doppietta di Canotto che raccoglie di testa uno splendido cross di Ferretti. Allo scadere del primo tempo, ancora Ferretti: azione personale dalla destra e tiro centrale. L’arbitro Capone manda tutti negli spogliatoi. Il secondo tempo comincia con un quasi gol di Ferretti che prova ad anticipare la difesa della Paganese che cincischiava con la palla in area di rigore. Al 10′ un altro quasi gol con Canotto che salta anche il portiere ma non riesce ad inquadrare la porta entrando in area sulla destra. Al 12′ combinazione Ferretti-Maracchi, cross per Muraro che viene anticipato da Galli. Quello granata è una sorta di assedio soft. Al 13′ Muraro tenta la stoccata dopo un’altra combinazione, questa volta sulla sinistra, tra Visconti e Canotto. Al 15′ del secondo tempo un’altra doppietta, quella di Muraro, quarto gol per il Trapani, che ruba palla sulla trequarti avversaria, s’invola verso la porta ed appena entrato in area beffa Galli con un colpo sotto. Calori ritiene che per Muraro possa bastare ed al 18′ lo sostituisce con Sparacello. L’attaccante granata appena entrato si fa notare per un assist per Ferretti che tenta il pallonetto ma Galli è attento e soprattutto è tra i pali. Al 22′ il primo tiro in porta del secondo tempo della Paganese con Maiorano che si libera bene e fa partire un destro secco dal limite dell’area ma Marcone è pronto e para il rasoterra centrale. Al 24′ Ferretti lancia in area Fornito, ma il suo tiro viene deviato. Al 25′ è il momento di Aloi che prende il posto di Maracchi. Gran partita quella del centrocampista granata che ha recuperato tanti palloni ed ha spesso avviato l’azione della sua squadra. Esce tra gli applausi scroscianti del Provinciale. Al 27′ è l’ora di Fornito che segna il suo primo gol un po’ come Canotto nel primo tempo. C’erano compagni piazzati meglio ma lui si è assunto la responsabilità di tirare in porta ed ha avuto ragione. La Paganese mette in campo Garofalo per Della Corte ma non cambia nulla sua sua fascia sinistra difensiva. Al 28′ Fazio prova l’eurogol con un sinistro in corsa che se indirizzato in porta avrebbe fatto cadere il Provinciale ma la palla va fuori. Al 29′ finisce la partita di Canotto sostituito da Bajic e Calori prova il 3.5-2. Al 37′ un sinistro velleitario di Garofalo fa sapere al Provinciale che comunque la Paganese c’è ancora. Al 39′ ancora un affondo granata e Fornito con un passaggio indietro in area di rigore regala a Ferretti l’occasione per segnare e l’esterno granata non sbaglia. E’ il sesto gol granata. Al 41′ l’ultima sostituzione della Paganese ed al 45′ un bel diagonale di Negro che esce fuori di poco con Marcone battuto. Poi il fischio finale di Capone. Il Trapani approda al secondo turno ed il prossimo 6 agosto se la vedrà con la Ternana, a Terni. Se riuscisse a superare il turno, gara prestigiosa contro il Torino, sempre in trasferta.

Le pagelle granata

Marcone 6; Fazio 6, Pagliarulo 6, Silvestri 6, Visconti 6; Maracchi 7 (Aloi 6), Taugordeau 6, Fornito 6,5; Ferretti 7, Muraro 7 (Sparacello 6), Canotto 7,5 (Bajic 6).

Trapani-Paganese 2Trapani-Paganese 3

Notizie Correlate