CAMPAGNA: “ODDO PRIMA DI PARLARE DI NOI CONVINCA I SUOI SUL PROGETTO CON D’ALI'”

21 Marzo 2017

Marco Campagna prova a tenere i toni bassi nella polemica a distanza con il Psi ma il suo messaggio è chiaro e forte. Il segretario provinciale dei Dem ricorda infatti che il suo intervento al congresso socialista aveva delineato una strategia politica che nulla ha anche fare, a suo dire, con ciò che sta accadendo da qualche settimana, dopo il lancio del progetto per il territorio sull’asse D’Alì-Oddo. “Avevo lanciato al congresso socialista – ha sottolineato Campagna – un’alleanza forte tra progressisti, non con la destra”. Il segretario dei democratici affonda il colpo: “Oddo dovrebbe occuparsi di convincere i suoi militanti, il suo presidente provinciale ed i suoi rappresentanti all’Ars che l’operazione che sta mettendo in campo abbia un senso politico. Ma del resto non ha colto il senso del titolo del congresso del Psi nazionale e dell’intervento di Nencini”. Il congresso di Roma del Psi aveva come slogan “La Sinistra che Vorrei”: “Evidentemente pur avendo partecipato al congresso nazionale del Psi non deve averne colto il senso, non è possibile che <<la Sinistra che Vorrei>>, tema del congresso, possa abbracciare alleanze che arrivano fino a Noi con Salvini”. Campagna replica anche sul patto federativo: “Era un auspicio che non si è mai concretizzato per i comportamenti ambigui dell’onorevole Oddo, che oggi attacca il Partito Democratico nel tentativo di spostare l’attenzione rispetto le alleanze anomale che sta creando nel territorio. Il Pd non arretra di un millimetro sul capoluogo: “Lo abbiamo ribadito più volte, l’unico candidato del campo progressista a Trapani è Pietro Savona, chi deciderà di fare altre scelte sosterrà candidati di centrodestra. Non esistono progetti per il territorio che possano giustificare simili alleanze, esistono scelte rancorose ed opportunistiche che portano a destra un partito come il Psi che in Europa condivide con il Pd la casa comune del PSE”.