CASTELVETRANO, ERRANTE: “UNA VIA PER LIBERO GRASSI”

Una via per ricordare l’imprenditore Libero Grassi, ucciso dalla mafia il 29 agosto del 1991. L’amministrazione comunale di Castelvetrano ha preso l’iniziativa che dovrà seguire l’iter previsto dalla legge. Grassi fu eliminato perché non voleva pagare il pizzo a Cosa Nostra. Il primo cittadino Felice Errante ha voluto motivare la scelta della sua amministrazione: “Abbiamo accolto con grande piacere la richiesta formulataci per l’intitolazione di un luogo pubblico alla memoria di Libero Grassi che  fu un esempio di coraggio e determinazione. Questa decisione rappresenta per la nostra città un’opportunità per ricordare e tramandare la storia di un uomo che con il suo operato è stato un esempio di sacrificio per l’affermazione di un ideale di giustizia ed è anche un ulteriore segnale che questa città vuole lanciare per testimoniare la volontà di riscatto sociale contro la piaga mafiosa”. Soddisfatto Nicola Clemenza: “La nostra associazione antiracket si chiama Libero Futuro proprio quale omaggio a Libero Grassi e la sua azione ed il suo esempio sono stati da sempre la pietra angolare del nostro impegno a sostegno di coloro che fanno impresa nel rispetto della legalità e siamo lieti che il sindaco abbia accolto la nostra proposta condivisa da ben 4 associazioni”.

Commenti

commenti