ERICE, SPAGNOLO SI “SFILA” DALLE SCELTE DEI TRANCHIDIANI. “CIVES” SI “SFILA” DALLE PRIMARIE PD

Facebook

16 Gennaio 2017

“Cives” mette i paletti rispetto alle primarie del Pd ericino ed a mettere i paletti è anche il consigliere Peppe Spagnolo, che fa anche parte del gruppo consiliare “Erice che Vogliamo” e che ha presenziato, “nel suo ruolo istituzionale”, si legge in una nota del Movimento alla riunione dove è stata decisa la candidatura a sindaco dell’assessore Gianvito Mauro. “Cives” è un movimento di centrosinistra ma si “sfila” dalle primarie dei Dem. Si “sfila” anche Spagnolo: “Sento da qualsiasi parte parole pesanti che mirano più a ledere l’immagine della persona, rispetto a quella del soggetto politico stesso. Ritengo molto confusionaria l’attuale linea politica e molto pesante il clima che si sta istaurando, motivo per il quale non valuto positivamente alcune scelte e sopratutto il momento in cui vengono prese. Ormai da tempo il movimento Erice che vogliamo avrebbe dovuto individuare e rafforzare una figura che avrebbe dato continuità e sviluppo al lavoro che quest’amministrazione ha costruito in questi 10 anni. Figura che, ahimè, non è stata ben costruita”. La bocciatura del percorso che ha portato i “tranchidiani” ad indicare Mauro sta nelle cose ed apre un varco all’interno del Movimento. “Cives” sottolinea che “in questo momento di grande confusione politica e di toni esacerbati”, non può prendere le distanze “da discussioni, scontri e comportamenti che nulla hanno a che vedere con il significato di politica al quale il gruppo si è sempre ispirato”. Il Movimento è pronto al dialogo con tutti quei movimenti e partiti che intendono porre il programma come priorità ed è pronto a dare il suo contributo nell’interesse del territorio. Intende farlo confermando la sua appartenenza all’area di centrosinistra.

 

 

 

Notizie Correlate