PSI, YVONNE VENTO AL VERTICE DEL COORDINAMENTO DONNE. COMINCIA LA FASE POST VIRGILIO

Facebook

17 Novembre 2016

La sua prima dichiarazione da coordinatrice provinciale del Psi è quanto mai significativa: “Ripartiamo con più tenacia e soprattutto con una progettualità più aperta, che io definisco sorellanza progettuale, all’insegna della condivisione e della partecipazione portando avanti una politica della sostanza”. Yvonne Vento è stata eletta per acclamazione dalle altre dirigenti del partito ed ha un compito non scritto, non dichiarato ma fortemente atteso: archiviare defintivamente l’esperienza del coordinamento donne del Psi che era stata gestita da Daniela Virgilio, ora impegnata nel progetto civico di “Area Attiva”. Quel “ripartiamo” indica il percorso da seguire e che sarà seguito. Collegialità e partecipazione rispetto a qualche personalismo di troppo, altro dato che dovrà segnare una linea di confine con il recente passato. La Virgilio da coordinatrice provinciale riuscì a raggiungere la meta regionale a capo del relativo coordinamento donne. Yvonne Vento, al momento, non può che concentrarsi sul progetto territoriale e provinciale: “Realizzeremo degli obiettivi di primo periodo sul piano sociale e non solo. In  vista dell’imminente Natale, come di consueto, addobberemo un albero all’ingresso dell’ospedale Sant’Antonio Abate; per poi continuare con altre iniziative di solidarietà, rivolte in particolare alle donne e ai bambini, anche in altri comuni della provincia. Stiamo inoltre portando avanti un progetto che avevamo elaborato lo scorso anno e che speriamo di concretizzare nella prossima primavera:  una scuola della politica, con 4 – 5 appuntamenti utili per far comprendere la realtà giuridica ed organizzativa degli Enti Locali. Lo faremo sia con la presenza di docenti universitari, sia con la testimonianza di coloro che la politica la fanno sul territorio, portando le loro esperienze concrete  di amministratori e consiglieri”.

Notizie Correlate