TRAPANI, LE MODIFICHE ALLO STATUTO DEL LUGLIO MUSICALE ARRIVANO IN AULA

Facebook

27 Luglio 2016

Il Luglio Musicale Trapanese torna ad essere una priorità del consiglio comunale. Il presidente Peppe Bianco ha convocato l’aula per il primo agosto. Aula anche nei giorni 4, 8 e 11. Dopo l’attività ispettiva e le interrogazioni all’ordine del giorno c’è la ratifica delle modifiche statutarie del Luglio. Il via libera del consiglio alla delibera per il Luglio dovrebbe aprire le porte ai trasferimenti nelle casse dell’ente, decisivi per la sua sopravvivenza e per riattivare la stagione artistica estiva. L’articolo 6 ter dello statuto del Luglio definisce la procedura per sostenere il Luglio con la relativa dotazione finanziaria che finora, da parte del Comune, è stata di 430 mila euro. Ecco cosa dice l’articolo 6 ter: “Al fine di consentire all’Ente Luglio Musicale Trapanese il tempestivo e regolare svolgimento delle attività e delle manifestazioni costituenti oggetto della
programmazione annuale nei diversi settori d’intervento, il Comune di Trapani, ed ogni altro socio, assumono l’impegno di provvedere all’accreditamento in favore dell’ente da essi partecipato della dotazione finanziaria annuale di rispettiva competenza secondo i criteri sotto specificati: il 50% delle dotazione finanziaria annuale dovrà essere liquidata all’ente Luglio Musicale da ciascun socio entro il mese di gennaio dell’anno di riferimento allo scopo di
consentire all’ente medesimo di fare fronte ai fondamentali oneri gestionali ordinari e di assumere gli impegni preliminari relativi alla stagione artistica in itinere; la residua quota del 50% dovrà essere corrisposta, al ripetuto ente partecipato, entro la prima decade del mese di luglio dello stesso anno di riferimento. In caso di mancato o ritardato accreditamento dei conferimenti finanziari di cui al precedente comma trovano applicazione le norme del codice civile vigenti in materia, alle quali viene fatto espresso rinvio, altresì, per gli eventuali apporti
finanziari straordinari, da parte degli enti soci, finalizzati a ripianare eventuali disavanzi economici emergenti dal bilancio consuntivo dell’ente Luglio o a sostenere impegni economici straordinari debitamente approvati o riconosciuti dall’assemblea dei soci, ferme restando le condizioni giuridiche e procedurali previste dagli ordinamenti degli enti soci medesimi”. La dotazione finanziara del Comune è stata di 430.000 euro. Il Comune l’ha ridotta a 300.000 euro ma con l’impegno di riportarla alla somma standardizzata. Riduzione necessaria per far fronte all’emergenza della Biblioteca Fardelliana. Finora, con due determine dirigenziali, sono stati trasferiti al Luglio 75.000 euro, pari a 3 dodicesimi della dotazione prevista (300.000 euro) per il Luglio.

Notizie Correlate