TRAPANI, IL SINDACO DAMIANO “SCARICA” IL CONSIGLIERE DELEGATO DEL LUGLIO DE SANTIS

Facebook

13 Luglio 2016

Il sindaco di Trapani Vito Damiano prova a fare il punto sul Luglio Musicale dopo le polemiche degli ultimi giorni e l’iniziativa del consigliere delegato dell’ente Giovanni De Santis che ha lanciato durissime accuse nei confronti della burocrazia comunale, a suo dire, impegnata a boicottare il Luglio ritardando il trasferimento della dotazione finanziaria, indispensabile per poter programmare gli eventi da parte dello stesso ente. Damiano ha affidato ad una nota le sue valutazioni sulla vertenza aperta da De Santis: “Comprendo le legittime preoccupazioni esternate dal consigliere delegato dell’ Ente Luglio Musicale; preoccupazioni che sono le stesse dell’Amministrazione che, da mesi, unitamente agli uffici preposti – che, per quanto dichiarato del consigliere delegato mi terrebbero in ostaggio – si sta sforzando di ricercare ogni possibile soluzione percorribile, sotto il profilo della legalità e del rispetto delle norme, ai gravi problemi economico-finanziari che affliggono l’Ente Luglio Musicale, Ente che, per la sua alta valenza culturale, oltre che per rappresentare l’identità culturale dell’intera collettività trapanese, non può e non deve cessare di esistere, pur se ritengo tali esternazioni fuori luogo e non rispondenti alla realtà. Comunque, mettendo da parte polemiche che, di certo, non giovano al raggiungimento dell’obiettivo comune, sulla questione è stato chiamato a pronunziarsi anche il consiglio comunale convocato d’urgenza per la valutazione di una proposta prodotta dai competenti uffici e presentata dall’Amministrazione”. 

Notizie Correlate