VALDERICE, CANE AZZANNATO MUORE DAL VETERINARIO. UTILIZZATO PER COMBATTIMENTI

23 Giugno 2016

Il pitbull è morto subito dopo essere stato trasporttato dal veterinario. Le ferite erano mortali e non c’è stato nulla da fare. Il cane è stato segnalato all’interno del giardino di una abitazione di Valderice. E’ stato lo stesso proprietario della casa a lanciare l’allarme. Sul posto si sono recati le guardie per l’ambiente ed i vigili urbani. L’animale, di stazza massiccia, era già moribondo. Aveva numerose ferite e segni di morsi di altri cani. Da un buco sulla parte superiore del cranio uscivano dei vermi ed un orecchio era completamente morsicato ed infestato di parassiti. Aveva anche la zampa destra rotta. Il dottor Ugo Azzaro ha constatato le condizioni gravissime del camne e la sua morte qualche minuto dopo il tentativo di dargl soccorso. Il ptbul non aveva microchip identificativo. Il sospetto è che sia stato utilizzato per combattimenti clandestini e poi abbandonato al suo destino. Il cane ha cercato riparo nel giardino ormai allo stremo delle forze ma senza alcuna possbilità di salvarsi. Per il presidente regionale delle guardie per l’ambiente Danilo Catania: Bisogna dire basta a questo fenomeno ignobile,  pertanto invito chiunque sia a conoscenza di combattimenti clandestini  a denunciare il fatto alla nostra associazione oppure  alle forze  dell’ordine. Noi guardie zoofile infatti, essendo dei pubblici ufficiali,  possiamo e dobbiamo intervenire per  prevenire e  reprimere i reati commessi nei confronti degli animali. Abbiamo, però, bisogno della collaborazione dei cittadini per denunciare i malfattori”.