REFERENDUM SULLE TRIVELLE SENZA QUORUM. TRAPANI SOPRA LA MEDIA NAZIONALE

Facebook

18 Aprile 2016

La percentuale di votanti in Italia si è fermata attorno al 32%. Il referendum abrogativo è dunque rimasto al palo. Qualunque sarà il risultato dei sì e dei no, la legge sulle trivelle rimane quella che è. Per essere valido sarebbe stato necessario il voto del 50% +1 degli aventi diritto. Il dato siciliano è al di sotto del trend nazionale. La Sicilia, complessivamente, si è fermata attorno al 28,52%. Al di sopra della media nazionale la provincia di Trapani con il suo 33,30% di votanti. Record per la città di Alcamo con il 40,04%. La città di Trapani si è fermata al 33,51%. I Comuni più interessati al quesito referendario, Favignana e Pantelleria non hanno fatto registrare dati significativi, le Egadi hanno raggiunto il 35,12%, mentre Pantelleria non è andata oltre il 34,94%.

Affluenza alle urne in provincia di Trapani 33,30%

Alcamo 40,04%

Buseto Palizzolo 28,27%

Calatafimi-Segesta 27,11%

Campobello di Mazara 30,46%

Castellammare del Golfo 32,17%

Castelvetrano 34,40%

Custonaci 31,22%

Erice 34,22%

Favignana 35,12%

Gibellina 33,77%

Marsala 31,99%

Mazara del Vallo 30,31%

Paceco 32,18%

Pantelleria 34,94%

Partanna 32,74%

Petrosino 33,81%

Poggioreale 31,89%

Salaparuta 30,79%

Salemi 32,32%

San Vito Lo Capo 38,11%

Santa  Ninfa 31,19%

Trapani 33,51%

Valderice 34,04%

Vita 26,03%

Notizie Correlate