TRAPANI STREPITOSO, 3 GOL AL BRESCIA. COSMI ANNICHILISCE BOSCAGLIA

Facebook

2 Aprile 2016

Trapani-Brescia 3-0 (primo tempo 1-0)

Reti: Fazio 20’, Citro 19’st, Scognamiglio 34’st

Trapani: Nicolas, Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio (41’st Camigliano), Fazio, Eramo, Scozzarella, Nizzetto, Rizzato (38’st Barillà), Coronado (18’st Citro), Petkovic. A diposizione: Fulignati, Daì, Accardi, Raffaello, Montalto, Torregrossa. All. Serse Cosmi
Brescia: Minelli, Venuti (26’st Marsura), Ant.Caracciolo (25’ Calabresi), Coly, Lancini, Mazzitelli, And.Caracciolo, Embalo (29’st Morosini), Geijo, Martinelli, Kupisz. A disposizione: Arcari, Abate, Camilleri, Salifu, Dall’Oglio, Castellini. All. Roberto Boscaglia
Arbitro: Luigi Nasca di Bari

Assistenti: Daniele Bindoni di Venezia e Giovanni Colella di Padova

Note: Ammoniti Fazio nel Trapani – Ant.Caracciolo, Mazzitelli, Lancini, Geijo nel Brescia; Recuperi: 2’pt-4’st; Corner: 6-3; Spettatori: 6.170

Semplicemente fantastico! Il miglior Trapani nella partita che contava di più, quella contro il Brescia di mister Boscaglia. I tre gol al Provinciale non cancellano una storia, ma l’archiviano definitivamente. L’ex mister granata è stato applaudito all’inizio della gara – grande accoglienza anche per Giovanni Abate – ma a fine gara ha dovuto subire gli sfottò che si beccano tutti i tecnici che passano dal Provinciale e ci lasciano i 3 punti in palio. L’Amarcord è stato dunque messo in soffitta perché ora è sempre di più il Trapani di mister Serse Cosmi. E’ riuscito a trasformare una squadra normale in un team che può davvero incantare nell’ultima parte del campionato di serie B. Contro il Brescia ci sono stati momenti di calcio di categoria superiore. Il Trapani ha schiacciato il Brescia ed il risultato poteva essere ancora più rotondo. Cosmi ha mischiato le carte e Boscaglia si è fatto sorprendere. Non ha saputo leggere la partita – non è la prima volta – ed i granata hanno affondato il colpo giocando su tutti i palloni. Cosmi presenta un Trapani senza punte di ruolo ma con Petkovic, sontuoso, e Coronado, grande qualità, a fare da guastatori per consentire l’inserimento dei centrocampisti. Boscaglia si affida al vecchio bomber Andrea Caracciolo ed a Geijo. Ma il Trapani è stellare. Chiude ogni varco la difesa a tre fa buona guardia ed il centrocampo granata è sempre in superiorità numerica. Boscaglia sbatte contro il muro eretto da Cosmi. Prova sulle corsie laterali per i due davanti – Caracciolo e Geijo – che però devono fare i conti con Pagliarulo, Scognamiglio e Perticone. Il Trapani arriva sempre prima sulla palla ma al 19′ un colpo di testa di Antonio Caracciolo finisce sul palo. E’ la scossa per i granata che un minuto dopo passano in vantaggio, Nizzetto va sulla sinistra appoggia per Petkovic che si porta dietro la palla in piena area di rigore, impatta con un difensore del Brescia, la palla vaga in area di rigore, Coronado vede Fazio lo serve sulla destra ed il difensore granata fa esplodere il Provinciale. Fazio al 30′ ha la palla del 2-0. Ancora Coronado lo lancia in area ma l’esterno granata ha un attimo di esitazione tra un tiro di potenza ed il tentativo di piazzare la palla, finisce per tirare una via di mezzo e Minelli si salva. Al 35′ un’auntetica “zampata” di Andrea Caracciolo finisce fuori. Ma al 41′ il Trapani ha un’altra occasione per raddoppiare. Ancora Nizzetto mette al centro per Petkovic che si trova da solo in piena area di rigore ma il suo colpo di testa finisce sopra la traversa. L’attaccante del Trapani colpisce la palla mentre era in discesa perché era saltato in anticipo per colpire e non riesce ad indirizzarla in rete. Dopo 2′ di recupero si chiude il primo tempo. Nel secondo tempo il Trapani non arretra di un millimetro. Il Brescia al 5′ ha una grande occasione con Geijo che indirizza in rete una spizzata di Caracciolo ma Nicolas è attento e toglie il pallone dalla rete. Il Trapani non ci sta ed al 9′ Eramo – il cross è ancora di Nizzetto – si trova a tu per tu con Minelli che riesce a deviare. E’ un assedio granata. Ci prova anche Coronado che entra in area, si allarga sulla destra e prova un diagonale che Minelli riesce a parare. All’11 Nizzetto mette la palla in area ma Minelli anticipa Coronado. Al 18′ il colpo da maestro di Cosmi. Fuori Coronado, dentro Citro. Azione del Trapani sulla destra, Petkovic mette in area per l’accorrente Citro ed è 2-0 per il Trapani. Un gran gol per l’attaccante granata che Cosmi aveva sacrificato per mettere in confusione tattica Boscaglia. Il tecnico del Brescia fa uscire un difensore, Venuti, per un attaccante, Marsura, ma la partita non cambia passo per la sua squadra. Al contrario, va sempre peggio per le rondinelle. Al 27′ Petkovic ha l’occasione per fare gol e per mandare giù il Provinciale. Prova un pallonetto dalla trequarti ma il pallone finisce tra le braccia di Minelli. Boscaglia si gioca la carta Morosini al posto di Embalo, ma anche in questo caso non cambia nulla. O meglio, al 33′ arriva il terzo gol del Trapani. I granata rubano palla a centrocampo, Citro s’invola sulla fascia sinistra mette in area di rigore dove c’è Scognamiglio che ha seguito l’azione e che mette in rete con un sinistro a girare degno di un attaccante di razza. E’ la resa del Brescia e l’apoteosi del Trapani. Il Provinciale scoppia di felicità. Cori per Cosmi: “Serse Cosmi salta con noi”, cori per il presidente Vittorio Morace: “C’è solo un presidente”, il patron del Trapani ed il direttore generale Anne Marie Morace erano stati salutati dal pubblico all’inizio della gara dopo il loro tradizionale giro di campo. Nel Trapani c’è gloria per Barillà che prende il posto di Rizzato e per Camigliano, al suo esordio in granata, che entra al posto di Scognamiglio, standing ovation per lui. L’arbitro Nasca concede 4′ di recupero ma sono soltanto una sofferenza per il Brescia già negli spogliatoi e per un esultante ed esaltante Trapani. I granata sono a quota 53 punti e senza il “furto” subito contro il Cagliari sarebbero ora da soli al terzo posto. Ormai, a salvezza raggiunta, sognare non costa nulla. La squadra di Cosmi è in palla. La condizione atletica è davvero invidiabile. La trentacinquesima giornata porterà il Trapani in quel di Modena, squadra che deve salvarsi ma anche con qualche problema. Festeggiato, con uno striscione, il “compleanno” del Trapani che ha fatto 111 anni. Non poteva esserci festa migliore.

trentaquattresima giornata campionato di serie B

Trapani-Brescia 3-0

Crotone-Lanciano 1-0 (ieri)

Cagliari-Spezia 1-2

Latina-Avellino 3-0

Perugia-Ascoli 0-2

Pescara-Como 2-1

Pro Vercelli-Modena 1-1

Vicenza-Livorno 2-0

Virtus-Entella Ternana 2-2

Novara-Salernitana (domani 17,30)

Bari-Cesena (lunedì 20,30)

CLASSIFICA: Crotone 70 punti, Cagliari 68, Spezia 54, Trapani, Novara, Bari, Cesena 53, Pescara 52, Virtus Entella 51, Brescia 50, Perugia 47, Avellino, Ternana 44, Latina, Lanciano, Ascoli 39, Pro Vercelli 38, Vicenza 37, Modena 36, Livorno 33, Salernitana 31, Como 27.

Prossimo turno

Avellino-Pescara (venerdì)

Ascoli-Cagliari

Cesena-Vicenza

Livorno-Bari

Modena-Trapani

Salernitana-Latina

Spezia-Novara

Ternana-Crotone

Como-Pro Vercelli (domenica)

Brescia-Perugia (lunedì)

Notizie Correlate