ERICE, NACCI (PSI) ATTACCA SU BILANCIO 2015 E CAMPUS UNIVERSITARIO

Facebook

12 Febbraio 2016

Che fine ha fatto il bilancio di previsione 2015? E’ la domanda polemica che si pone il consigliere del Psi Luigi Nacci. Il Comune di Erice non ha ancora lo strumento finanziario dell’anno scorso. Nacci delinea un quadro allarmante: “Gli uffici sono paralizzati, non vengono pagati i fornitori ed a malapena gli impiegati hanno percepito i loro emolumenti”. L’esponente dell’opposizione affonda il colpo: “Ormai siamo lo zimbello di tutti. Siamo scomparsi dai circuiti internazionali e da diversi anni non partecipiamo alle famose BIT, borse del turismo, quando Erice la faceva da padrone, vedi la partecipazione a Milano, Berlino e Mosca. Favignana è in bella mostra in questi giorni alla BIT di Milano e noi ci piangiamo addosso. Il sindaco Giacomo Tranchida dirà che è colpa della Regione, dello Stato, dei dirigenti del Comune, del patto di stabilità. Sempre colpa degli altri. E’ cosa di questi giorni la problematica del “Campus Universitario”. Ma chi ci crede? Si revocano i contributi al Consorzio Universitario e poi si vuole costituire una cittadella universitaria. Le grandi contraddizioni della maggioranza di Tranchida”.

Notizie Correlate