IL TRAPANI FERMA LA CAPOLISTA. CORONADO PRENDE IL PALO AL 90′. COSMI: “GRANDE PARTITA”

23 Dicembre 2015

CROTONE-TRAPANI 0-0 (Stadio Ezio Scida)

CROTONE: Cordaz, Stoian (31’st De Giorgio), Cremonesi, Koffi Yao, Ricci (37’st Palladino), Balasa (42′ Torromino), Ferrari, Budimir, Barberis, Martella, Capezzi. A disposizione: Festa, Tounkara, Salzano, Modesto, Sabbione, Zampano. All. Ivan Jurica

TRAPANI: Nicolas, Fazio, Pagliarulo, Scognamiglio, Rizzato, Raffaello, Cavagna (31’st Ciaramitaro) (37’st Accardi), Eramo, Coronado, Citro (1’st Montalto), Nadarevic. A disposizione: Fulignati, Pastore, Scozzarella, Barillà, Torregrossa, Sparacello. All. Serse Cosmi

Aritro: Davide Ghersini di Genova

Assistenti: Enrico Caliari di Legnago e Tarcisio Villa di Rimini

Note: Ammoniti Montalto, Fazio, Cavagna nel Trapani; Recuperi: 0’pt-5’st; Corner: 6-10

La palla per gelare lo “Scida” di Crotone l’ha avuta Coronado che ad una manciata di minuti dalla fine della partita ha colpito il palo in un’azione di contropiede del Trapani che meritato ampiamente il punto conquistato a Crotone. Se i calabresi sono primi in classifica, la stessa classifica è bugiarda per i granata che hanno dimostrato di essere una squadra di valore. A conti fatti il Trapani avrebbe vinto ai punti. Si è difesa contro una squadra talentuosa ma bloccata in tutte le parti del campo. Cosmi mette la difesa a cinque ed ha ragione perché sulle fasce il Crotone non passa. Ma non passa neanche centralmente perché Eramo, Cavagna e Raffaello fanno buona guardia e non lasciano spazio ai centrocampisti del Crotone. In avanti Nadarevic prova a tenere palla mentre Citro non riesce ad entrare in partita e Cosmi preferisce lasciarlo negli spogliatoi per dare fiducia a Montalto che nel secondo tempo ha fatto a sportellate con i difensori del Crotone. Un gran bel Trapani quello che ha tenuto testa alla capolista giocando sempre a testa alta e non concendendo nulla agli avversari. Il Crotone non è mai stato pericoloso ed ha rischiato sia nel primo tempo con un gran tiro di Cavagna finito in angolo per una deviazione provvidenziale per togliere la palla dalla rete. Nel secondo tempo è stato Coronado ad avere la palla del vantaggio ma ha preso il palo esterno con un destro a giro. Il Crotone ha colpito la traversa all’ultimo secondo di gara con un colpo di testa di Palladino. Difesa impeccabile quella dei granata con capitan Pagliarulo che non ha concesso un solo pallone giocabile al temibile Budimir. Quella dei granata è stata una partita di carattere. Sufficiente l’arbitraggio di Ghersini ma con alcune decisioni che lasciano l’amaro in bocca perchè per gli stessi falli c’è una diversa valutazione se è il Trapani a commettere l’irregolarità. Il pareggio a Crotone costa caro ai granata. La partita di Ciaramitaro, rientrato dopo un lungo infortunio, è durata soltanto 6′. Un problema muscolare l’ha bloccato a centrocampo ed ha costretto Cosmi a sostituirlo Accardi. La squadra messa in campo da Cosmi è stata a tratti “perfetta”. Le fonti di gioco del Crotone sojo state bloccate fino al primo minuto. E’ un punto che dà morale e coraggio per affrontare l’ultima d’andata contro il Bari. A fine partita i complimenti di Cosmi alla sua squadra: “La difesa è stata perfetta, gli attaccanti hanno saputo fare bene la fase difensiva, i centrocampisti hanno recuperato palla. Complimenti a tutta la squadra e non voglio sentire dire che c’era un Crotone sotto tono perché tanto è merito nostro”.

Ventesima giornata serie B – andata

Crotone-Trapani 0-0

Avellino-Entella 2-0

Livorno-Ascoli 1-3

Pescara-Modena 1-0

Vicenza-Latina 1-1

Novara-Cesena 0-0

Ternana-Lanciano 1-1

Bari-Brescia 1-2

Spezia-Como 1-1

Pro Vercelli-Perugia 0-1

Salernitana-Cagliari domani ore 13

Notizie Correlate